Guida interattiva? Con questo videogioco italiano, sì

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:49

Un video su YouTube, che nessuno pensava potesse essere un vero e proprio gioco, ha fatto il boom recentemente, visto che non si riesce a distinguere la realtà dalla finzione.

Guida interattiva? Con questo videogioco italiano, sì
Il videogioco è decisamente diverso, a livello grafico, da tutti gli altri esistenti. Il realismo di questo prodotto è fuori dal comune, visto che nessuno pensava inizialmente che fosse un gameplay vero e proprio – MeteoWeek.com

Pochi giorni fa è stato rilasciato un videogioco di moto italiano su YouTube, che in poche ore è diventato virale – ottenendo ben 4 milioni di visualizzazioni – visto che offre un’esperienza interattiva talmente reale che si pensava fosse un semplice video.

LEGGI ANCHE: Confermato il nuovo titolo per il videogioco Tomb Raider. Lo dice Crystal Dinamics

Infatti non capita molto spesso di vedere dei prodotti simili, specialmente se realizzati in Italia dove il mercato dei giochi è molto povero rispetto a quello delle altre nazioni. Comunque sia si chiama Ride 4, ed è stato lanciato dallo youtuber Joy of Gaming ma realizzato dalla software house nostrana Milestone.

Il successo del video

Il gioco è basato su Unreal Engine 4, pubblicato già nel 2020 con un upgrade next-gen fornito poco dopo il day one originale. Il titolo, disponibile su PS5, ha sollevato una curiosità generale dal momento che tratta una resa fotorealistica davvero stupefacente, tant’è che si pensava fosse una clip girata dal vivo.

Gli esperti di Digital Foundry si sono espressi in merito e hanno dichiarato che:
“Una componente chiave nella raffigurazione del realismo è il movimento, e la camera dinamica usata nei replay nel video virale fa un lavoro brillante nel riportare il senso di velocità. Ad ogni modo, è bene notare che in-game Ride 4 presenta una camera molto più stabile e convenzionale per finalità di comfort e giocabilità. La camera dei replay potrebbe essere usata in teoria in-game, ma il giocatore potrebbe avvertire disorientamento se giocasse troppo a lungo in questo modo, per via della velocità del movimento della camera. Parte del merito va anche alla “gradazione dei colori, di prima classe. Il grading su illuminazione, materiali e post-process aiuta a creare risultati realistici, specialmente in velocità”.

Ma nemmeno Milestone è rimasta in silenzio. Infatti è intervenuta parlando a GamesRadar+ affermando, in merito alla crescita popolare del suo gioco, che: “Era già successo anni fa con il primo Ride, la gente si chiedeva se fosse reale. Ora sta succedendo di nuovo con anche gente famosa dell’industria che sta commentando, elogiandolo, ed è semplicemente bellissimo. Aggiungete l’illuminazione, con quel meteo splendidamente piovoso, aggiungete l’ambientazione realistica, ed ecco fatto. Rimuovete uno degli ingredienti dalla ricetta e tutto smette di funzionare”.

LEGGI ANCHE: Space Shelter, il videogioco per bambini sulla cybersicurezza

Oltre a questi complimenti, dobbiamo dire anche che Milestone è nota per i suoi giochi basati interamente sullo stile racing, come MotoGP, Supercross, MXGP e Hot Wheels Unleashed, che ora come ora sta avendo un ottimo riscontro tra gli appassionati di macchinine. Infine, sappiamo pure che la casa brianzola è stata comprata da THQ Norodic nel 2019 per una cifra che va ben oltre i 55 milioni.