Air Glass di OPPO, dal design bizzarro all’utilizzo della realtà assistita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30

OPPO, assieme ad Apple e Meta, propone i suoi occhiali a Realtà Assistita e che potremmo trovare parecchio innovativi per quello che hanno da offrire. Difatti, le funzionalità a disposizione sono davvero tante e senza precedenti.

Air Glass di OPPO, dal design bizzarro all'utilizzo della realtà assistita
Gli Air Glass, come vediamo, permettono di accedere ad alcune impostazioni notevoli – MeteoWeek.com

Sono stati presentati i primi occhiali a Realtà Assistita di OPPO direttamente agli INNO DAY 2021, celebrazione in cui, l’azienda, non si è risparmiata e ha voluto darsi da fare mostrando la progettazione di questo nuovo prodotto fantastico.

LEGGI ANCHE: Hawkeye non decolla come dovrebbe: cosa c’è che non va?

Quello che hanno da proporre, secondo alcuni, è semplicemente tanto complesso quanto facile da usare per tutti noi. Dunque, tenendo conto di queste premesse, non ci resta altro che capire in che modo abbiano realizzato gli occhiali in questione.

Caratteristiche degli Air Glass

Innanzitutto Levin Liu, il Vice President and Head of OPPO Research Institute, ci fa sapere fin da subito alcune informazioni: “OPPO ha esplorato a lungo le possibilità della Realtà Estesa (XR) e con gli Air Glass abbiamo finalmente creato un prodotto smart che è veramente alla portata dei consumatori. Come suggerisce il loro design futuristico, gli OPPO Air Glass sono destinati a rivoluzionare il modo in cui vediamo e fruiamo dei dati. Il display, particolarmente intuitivo da usare, può visualizzare le informazioni chiave di cui abbiamo bisogno proprio davanti ai nostri occhi. Con gli OPPO Air Glass, il mondo non sarà più lo stesso“.

Quello che viene detto al riguardo ha un’ottima rilevanza: gli occhiali sono stati costruiti con un design monoculare a guida d’onda, ossia che presentano delle linee fluide e sembra quasi che vogliano offrire un aspetto sia leggero che minimalista, non a caso il peso è di soli 30 g.

In aggiunta, il concept del corpo principale dispone di una touchbar molto particolare, mentre la mente monoculare è chiaramente ispirata alle ali delle cicale mostrando un tipo di design totalmente diverso rispetto a quello a cui eravamo abituati in precedenza. Ciò che rende speciale questi occhiali, oltre a quello che vi abbiamo elencato fino ad ora, è il Microproiettore OPPO, dotato di un Microled avanzato e dalla tecnologia a guida d’onda personalizzata, capace di rendere i contenuti sia luminosi che nitidi indipendentemente dall’ambiente in cui vengono indossati.

Come se non fosse sufficiente, gli OPPO Air Glass adottano una diffrazione ottica per apportare delle modalità di visualizzazione differenti, le quali si distinguono in una scala di grigi a 16 livelli e a 256 livelli. Possono fornire fino a 1.400 nits di luminosità media, mentre dal punto di vista della realizzazione scopriamo che siano dotati di due strati di vetro zaffiro per fornire una maggiore protezione in generale.

Inoltre, pur garantendo un’ottima visibilità per coloro che soffrono di problemi alla vista, gli occhiali possono essere utilizzati anche per eventuali applicazioni. Con i quattro metodi di interazione comune, ovvero tocco, voce, movimento e mano, potremo gestire le schede delle app con una facilità inaudita.

Tra quelle che OPPO proporrà di standard vedremo Meteo, Calendario, Salute, Teleprompter, Traduzione e Navigazione. In aggiunta, il dispositivo, per il momento sembra che sia ottimizzato, a livello linguistico, soltanto per poche lingue, ma non è esclusa la possibilità che possano aumentare con il lancio del prodotto in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE: Classifica Amazon: ecco cosa hanno comprato gli italiani nel 2021

Gli occhiali verranno rilasciati entro il primo trimestre dell’anno prossimo, pertanto sembra che dovremo attendere del tempo prima di vederli, in modo effettivo, sul mercato. Saranno disponibili sia in due colorazioni differenti che insieme ad un paio di accessori per la montatura personalizzata.