Tre esperti ci spiegano tutte le funzionalità dei nuovi iPhone 13, con l’applicazione video e foto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:44

Apple è voluta scendere direttamente in campo per dirci in che modo poter usare i suoi smartphone, ovvero gli iPhone 13. Per farlo ha richiamato all’appello i suoi responsabili migliori.

Tre esperti ci spiegano tutte le funzionalità dei nuovi iPhone 13, con l'applicazione video e foto
Gli iPhone sono tra i cellulari più venduti in circolazione – MeteoWeek.com

La Mela ha intenzione di spiegare come si fa ad utilizzare al meglio l’applicazione che si occupa di produrre sia video che foto attraverso la serie dei suoi smartphone migliori, cioè gli iPhone.

LEGGI ANCHE: Ecco come si presentano i nuovi MacBook Pro 14 e 16, i più veloci di sempre

L’ultimo modello, cioè la versione 13, riserva chiaramente una vasta gamma di sorprese a cui dobbiamo prestare attenzione, di conseguenza questo tutorial potrebbe servirci dopotutto. Vediamo cosa ci dicono.

I responsabili di Apple

Tre esperti ci spiegano tutte le funzionalità dei nuovi iPhone 13, con l'applicazione video e foto
Varie colorazione attualmente disponibili dell’iPhone 13 – MeteoWeek.com

A parlarci saranno Jon McCormack, il Vice Presidente dello sviluppo ingegneristico del software della fotocamera, Graham Townsend, che occupa la stessa posizione di McCormack ma nel campo dell’hardware, e Louis Dudley, il Product Manager di iPhone.

I tre responsabili hanno spiegato che il loro obiettivo non è quello di creare – assieme ad un team super qualificato di oltre 800 persone – design complessi o meccaniche troppo avanzate, quanto più di semplificare il più possibile i devices allo scopo di rendere immediato l’impegno dell’utente per gli iPhone. Lo stesso, ovviamente, vale anche per la modalità Cinema che serve a migliorare le capacità fotografiche degli smartphone di Apple.

Difatti, al riguardo, viene detto che: “Possiamo pure voltarci indietro e scorrere cento anni di storia della fotografia e della cinematografia cercando di capire come fotografi e registi abbiano utilizzato gli strumenti a loro disposizione per arrivare a immagini e filmati eccezionali. La domanda che ci poniamo però è come portare tutto questo tra le mani di tutti“.

Apple, come abbiamo accennato, ha da sempre pensato di semplificare al massimo le funzioni più complesse, e per farlo ha pure adottato il chip A15 Bionic per poter rendere unica nel settore la modalità Cinema. McCormack continua, dicendo: “La segmentazione video è sempre molto complessa. È necessario che ciascuno dei fotogrammi che compongono un video contenga le informazioni sulla profondità della scena, e questo è stato possibile grazie al nuovo Neural Engine del chip A15 Bionic“.

LEGGI ANCHE: Davvero Amazfit GTR 3 è superiore al nuovo Apple Watch Series 7?

McCormarck, inoltre, è stato anche quello che ha reso più immediato l’approccio alla fotografia con gli iPhone. Infatti, con un semplice punta e scatta, possiamo inserire diversi settaggi in modo immediato e veloce senza doverci soffermare su troppe regolazioni superflue o durature. Conclude il suo discorso, infine, in questo modo: “Se guardiamo ad una qualsiasi fotocamera professionale, di sicuro avrà un menu complicato, con diversi pulsanti e altrettante modalità di scatto. Tutto questo allontana l’utente dal momento. Noi invece pensiamo che la fotocamera degli smartphone debba essere capace di “seguire” la vita e dare la possibilità di coglierne dei pezzi, metterli in una bottiglia e condividerli con qualcuno o con il te stesso del futuro. […] Il nostro ruolo è quello di lasciare che le persone custodiscano dei ricordi che raccontino fasi, momenti, della loro vita“.