Ecco perché alcuni esperti dicono che il display di Xiaomi 11 Pro sia il migliore in circolazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:40

Xiaomi is the new black. Vuoi perché Huawei ha “abdicato” dopo aver perso il mercato Usa e i servizi Google, vuoi perché la tecnologia dell’azienda cinese è veramente top, fatto sta che gli smartphone targati Xaomi sono tra i migliori sul mercato.

Xiaomi 11 Pro, il suo display è il migliore in circolazione - MeteoWeek.com
Xiaomi 11 Pro, il suo display è il migliore in circolazione – MeteoWeek.com

A breve il mercato vedrà l’ingresso di un nuovo smartphone della casa madre cinese, lo Xiaomi 11 Pro. Di questo device non si sanno ancora i prezzi, né tutte le specifiche tecniche, ma quello che già si sa è che il display è praticamente il migliore che ci sia in circolazione.

Questo almeno è quanto riportano le recensioni di siti specializzati, che hanno avuto la possibilità di testare il nuovo telefono e di verificarne le caratteristiche.

Xiaomi 11 Pro, un display da record

Xiaomi, la sede in Cina - MeteoWeek.com
Xiaomi, la sede in Cina – MeteoWeek.com

Il nuovissimo Xiaomi T11 Pro, a breve sul mercato (dovrebbe arrivare entro la prima settimana di ottobre) è il nuovo Top di gamma dell’azienda cinese, ed il suo display è stato definito «tra i migliori in assoluto» dal presidente e Chief Technology Officer (CTO) Raymond M. Soneira.

Il display del nuovo Xiaomi sarebbe pari a tanti top di gamma di livello addirittura superiore, come il OnePlus 9 Pro, tanto da aver ricevuto il premio DisplayMate Best Smartphone Display Award con 14 record di prestazioni del display raggiunti. Ma quali sono le caratteristiche che ne fanno un così apprezzato display? Andiamo a vederle.

Il display è molto grande, la sua diagonale è di circa 6.81 pollici ed è dotato di una risoluzione da 3200×1440 pixel che è la più elevata attualmente in circolazione. Questo lo rende, tra molte altre qualità, uno dei migliori display che un cellulare possa avere.

Possiede infatti anche una serie di caratteristiche valutate “visivamente indistinguibili da perfette” tra cui la massima precisione assoluta del colore (0,4 JNCD per sRGB e 0,3 JNCD per DCI-P3), il minimo errore massimo di colore (1.3 JNCD per sRGB e 1.0 JNCD per DCI-P3), il più piccolo cambiamento della nella precisioe del colore con APL (0.3 JNCD per sRGB e 0.4 JNCD per DCI-P3).

E ancora, la massima accuratezza del contrasto dell’immagine e accuratezza della scala di intensità, il minimo cambiamento nel contrasto dell’immagine e nella scala di intensità con APL, e una minima variazione nella luminanza di picco con APL, pari al 2%.

Il sistema operativo del cellulare è ovviamente Android, con una serie di prestazioni eccellenti che lo rendono diverso da tutti i suoi “fratelli” precedenti. A partire dalla tecnologia atta al 5G che permette un trasferimento dati e una navigazione in internet di velocità estrema e con prestazioni eccellenti.

LEGGI ANCHE >>> Samsung prende in giro i nuovi schermi Promotion di Apple: ecco come e perché

La fotocamera, anche se non è ancora stata particolarmente dettagliata nelle notizie ufficiali, è da ben 50 megapixel che permette al nuovo Xiaomi 11 Pro di scattare foto di alta qualità con una risoluzione di 8060×6200 pixel e di registrare video in 8K alla risoluzione di 7680×4320 pixel.

LEGGI ANCHE >>> Xiaomi supera Apple : il suo smartwatch Mi Watch batte l’iWatch

Il cellulare ha uno spessore di 8,5 mm, molto contenuto, il che lo rende molto interessante per il suo possessore, dal momento che in così poco spazio sono racchiuse delle funzionalità eccelse.