Clean Motion Revolt, il veicolo per consegne che si ricarica appena si ferma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:39

Un nuovo mezzo fantastico ed originale pare che farà il suo debutto tra un po’ di tempo, e sembra anche che faccia comodo a tutti quei lavoratori che passano molte ore a consegnare spedizioni per i compratori.

Clean Motion Revolt, il veicolo per consegne che si ricarica appena si ferma
Il modello del furgone che la società ha intenzione di realizzare – MeteoWeek.com

Non capita spesso che le aziende decidano di investire su un prodotto destinato unicamente ad uno specifico settore, anche perché, se così fosse, dovrebbero valutare eventuali prospettive di vendita e anche quanto potrebbe essere effettivamente utile come azione di marketing. Soprattutto se si tratta di un veicolo con delle specifiche particolari e che non si vedono molto spesso.

LEGGI ANCHE: Robotaxi Ioniq 5 e la guida autonoma per una totale sicurezza anche senza conducente

Ed infatti, il nuovo mezzo della Clean Motion, sembra che sarà indirizzato esclusivamente a quei lavoratori che effettuano consegne durante il giorno. Il veicolo a batteria prende il nome di Re:Volt, il quale si caratterizza dalle altre autovetture per i pannelli solari integrati che consentono una ricarica molto rapida e continua. Questa iniziativa ha lo scopo di migliorare l’efficienza sul lavoro delle persone, permettendo loro di sostare sul campo per più tempo.

Caratteristiche tecniche

Clean Motion Revolt, il veicolo per consegne che si ricarica appena si ferma
Nonostante si presenti come un ottimo veicolo, purtroppo ci vorrà ancora diverso tempo prima che l’azienda riesca a distribuirlo in modo effettivo sul mercato – MeteoWeek.com

Le misure del furgone sono 3.000 mm di lunghezza x 1.400 mm di larghezza x 1.700 mm di altezza, le capacità di carico arriva fino a 2.500 litri e il peso vuoto è di 250 kg, mentre quello massimo di 700 kg. Il motore ha una potenza di 4kW e le batterie hanno una capacità tra 2,5 e 10 kWh, con una autonomia che varia tra i 70 e i 280 km. Oltre ad essere dotato di sole tre ruote, la progettazione è simile alla Piaggio Ape, tuttavia la costruzione modulare consente una personalizzazione soggettiva in base alle esigenze di chi lo guida.

L’aspetto più importante di questo veicolo è l’aggiunta dei pannelli solari nel tetto, da 600 W, che permetterebbero di aggiungere fino a 130 km al giorno. Ciò, però, varia a seconda dell’area geografia in cui ci troviamo, anche perché il massimo raggiungibile sembra essere 400 km secondo il costruttore.

In merito alla realizzazione del mezzo, l’azienda dichiara che: “Non siamo i soli a integrare i pannelli solari nei veicoli. Ciò che ci contraddistingue è l’efficienza energetica dei nostri veicoli. Infatti il tettuccio solare li rende autosufficienti in termini energetici. Ciò implica che con soli 40 kg di batterie riusciamo a garantire un’autonomia di 280 km, anche alle latitudini più settentrionali dove il sole non rappresenta proprio una fonte affidabile di energia.

LEGGI ANCHE: Cavo USB per la ricarica? No grazie. Motorola testa la ricarica a distanza

Comunque sia il prezzo parte da 9.000 euro, ma il veicolo sarà disponibile probabilmente alla fine del 2022. Al momento l’azienda sta portando alla conclusione il progetto tentando di mettere un’offerta completa del mezzo sul mercato europeo dei trasporti. Infatti gli servirà molto più tempo del previsto a causa di queste ragioni, dunque non ci resta che attendere un anno.