Presentata al Salone di Monaco la nuova citycar elettrica: la City Transformer, che all’occasione si può restringere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:32

Presentata al Salone di Monaco la citycar che si restringe. Parcheggiare sarà un gioco da ragazzi!

La citycar che facilita la vita del guidatore – MeteoWeek.com

Nasce dall’idea di una startup israeliana ed è stata realizzata per muoversi con più facilità e parcheggiare più agilmente. Parliamo della nuova Citycar elettrica e appunto “restringibile”, presentata da City Transformer al Salone di Monaco, l’esposizione che guarda al futuro della mobilità dal 7 al 12 settembre prossimo.

Non si tratta dunque di una nuova idea di marketing, ma l’auto può davvero modificare meccanicamente il proprio aspetto, riuscendo così ad adattarsi a utilizzo urbani e più ampi.

LA CITYCAR IN 3 PUNTI

  • Frutto di un progetto israeliano e dell’ingegneria tedesca.
  • Si riduce, priorità al confort e agilità nei parcheggi raggiungendo anche gli spazi più stretti.
  • Il suo obiettivo è diventare il prodotto di punta nelle città più trafficate.

L’IDEA NASCE DA UN BISOGNO

La citycar nasce per risolvere il problema della congestione del traffico e dei parcheggi limitati nei centri urbani. Per questo combina l’impronta di una moto con la sicurezza di una vettura.

SI RESTRINGE …

La citycar si restringe – MeteoWeek.com

La startup di Tel-Aviv ha cercato per anni il giusto compromesso tra veicolo ultracompatto, facile da parcheggiare e con buona tenuta di strada.

Ed ecco che City Transformer ha trovato la soluzione, progettando un sistema in grado di “restringere” l’auto in caso di necessità, sfruttando una tecnologia chiamata Active Width Adjustment. Durante il viaggio, la vettura ha una lunghezza di 2,5 metri (ha un abitacolo che può ospitare due occupanti, disposti l’uno dietro l’altro) e una larghezza di 140 cm (le manovre e i parcheggi sono paragonabili a quelli di una motocicletta). Ma quando è il momento di parcheggiare, ruote e passaruota possono rientrare, riducendo la larghezza del City Transformer ad appena un metro.

LEGGI ANCHE: BMW Motorrad presenta un due ruote elettrico inatteso che mixa prodigiosamente moto e scooter ma ricco di tecnologie

La citycar può dunque contare su due modalità di utilizzo:

  • Performance Mode(carreggiata più larga, migliore tenuta di strada anche a velocità sostenuta
  • City Mode (con larghezza ridotta per semplificare i parcheggi)

ALCUNI DETTAGLI

  • Motore elettrico da 15 kW (circa 20 cavalli)
  • Peso ridotto per interessanti prestazioni in ambito cittadino
  • Accelerazione da 0 a 50 km/h in 5 secondi
  • Velocità massima di 90 km/h.
  • L’autonomia compresa tra i 120 e i 180 km
  • Possibilità di ricaricare le batterie dallo 0 all’80% in 30 minuti.

… E PARCHEGGI IN UN FAZZOLETTO

Parcheggiare è un gioco da ragazzi! – MeteoWeek.com

LEGGI ANCHE: Rivian, il nuovo pick up elettrico di Amazon, già avvistato in Australia. Ecco le prime immagini

La startup afferma che la City Transformer è 10 volte più facile da parcheggiare rispetto a una vettura tradizionale. Non solo, ma impiega il 90% in meno di componenti rispetto a una vettura con motore a combustione interna, e il 50% in meno di un’auto elettrica.

La City Transformer è già ordinabile a un prezzo scontato pari a 12.500 euro, mentre il listino standard di questa vettura “restringibile” è di 16.000 euro.