I videogames bruciano calorie? Secondo questo studio sì, vi spieghiamo il perché

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:56

Degli studi scientifici rivalutano completamente lo stereotipo del pigro e sedentario videogiocatore seriale: ogni sessione di gioco potrebbe addirittura equivalere ad un ora di bicicletta. Scopriamo come e perché.

Hai bisogno di fare sport? da oggi la Scienza equipara un ora di videogames all'andare in bici, ecco i dettagli
Adesso, giocare ai videogiochi è diventato un vero e proprio sport – MeteoWeek.com

Perdere peso giocando ai videogame? Si può.

Non solo miglioramenti nella coordinazione occhio-mano e nelle capacità visuo-spaziali. Giocare ai videogames può significare molto di più! La rinomata piattaforma di analisi Stakester ha dimostrato come giocare ai videogiochi possa persino far perdere peso, contro il diffuso stereotipo che associa il gamer alla pura pigrizia. Addirittura, sembrerebbe che un’intensa sessione possa essere equiparata ad uno sforzo fisico anche importante, come fare 100 addominali o andare in bicicletta per ben un’ora.

L’attento studio di Stakester e di Harvard

Nello studio di Stakester, i ricercatori hanno monitorato la frequenza cardiaca e il consumo di calorie di 50 volontari mentre giocavano a ‘FIFA‘ e ‘Warzone‘ per due ore. Così, hanno trovato che i maschi Gamers hanno bruciato una media di 420 calorie all’ora durante un’intensa sessione di gioco. Le femmine hanno perso 470 calorie nello stesso periodo.

LEGGI ANCHE: Record mondiale per questo videogame: in asta arriva a 2 milioni di dollari

Tom Farey (fondatore di Stakester) dichiara: “Sappiamo tutti che la competizione aumenta la nostra frequenza cardiaca. La maggior parte di noi ha sperimentato il sudore di gioco, che si presenta quando si cerca un gol dell’ultimo minuto in FIFA o si affronta una situazione molto tesa in Warzone. Non è una sorpresa che questo bruci calorie, ma siamo sorpresi di vedere quante ne vengono bruciate durante una sessione di due ore”

In prospettiva, secondo una nota ricerca della Harvard Medical School, una persona media di 70 kg brucia 108 calorie per 30 minuti di sollevamento pesi. Altri sport o attività con un tasso simile di consumo calorico sono la danza, la pallavolo, il lancio del frisbee e il bowling. Ciò significa che giocare ai videogames potrebbe tranquillamente essere considerato un vero e proprio sport, e anche abbastanza dispendioso di energia!

Dimenticate lo stereotipo del videogamer pigro: in media bruciano oltre 400 calorie in 2 ore – Meteoweek.com

LEGGI ANCHE: FIFA 21, il segreto per giocare meglio sta nella postura: lo dice uno studio

È un colpo di grazia per gli stereotipi: la ricerca del QUT

Mentre i numeri possono sembrare sorprendenti, l’indagine della società non è la prima a suggerire che il gioco e gli stili di vita sani sono associati. Nel 2020, un sondaggio della Queensland University of Technology (QUT) in Australia ha scoperto che i giocatori hanno il 21% in più di probabilità di avere un peso corporeo più sano rispetto alla popolazione media.

Tale ulteriore interessante sembra ancor più rovesciare gli stereotipi del gamer come obeso, proprio come afferma lo stesso ricercatore della QUT, Michael Totter. “I risultati sfidano lo stereotipo del giocatore morbosamente obeso”

Aggiunge poi: “Quando si pensa agli sport elettronici, spesso sorgono preoccupazioni sul comportamento sedentario e sui problemi di salute che ne derivano, e lo studio ha rivelato alcuni risultati interessanti e contrastanti”.