Lanciata una bizzarra petizione contro Jeff Bezos: superate le 20.000 firme

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:20

Su Change.org sta dilagando una curiosa petizione che propone di vietare il ritorno sulla Terra al fondatore di Amazon e Blue Origin Jeff Bezos. Superate in pochi giorni le 20.000 firme

petizione jeff bezos
La curiosa petizione per impedire a Jeff Bezos di fare ritorno sulla Terra dopo il suo viaggio nello Spazio – MeteoWeek.com | fonte: Change.org

Che Jeff Bezos non sia apprezzato in tutto il mondo è risaputo quanto normale: d’altronde non si può piacere a tutti. Tuttavia, pare che alcune persone siano addirittura desiderose di non vederlo mai più sulla Terra. Circa due settimane fa è stata infatti lanciata una petizione che propone di vietare il ritorno sulla Terra al fondatore di Amazon e Blue Origin, nonché l’uomo più ricco al mondo. Pubblicata sulla famosa piattaforma Change.org da tale José Ortiz, la bizzarra proposta ha superato le 20.000 firme su un obiettivo totale di 25.000.

Ma ad essere bizzarra non è soltanto la petizione in sé, ma anche il testo che la accompagna: “Jeff Bezos è in realtà Lex Luthor (il nemico numero uno di Superman, n.d.r.), travestito da presunto proprietario di un negozio online di grande successo. In realtà, è un malvagio signore supremo deciso a dominare il mondo. Lo sappiamo da anni. Jeff ha lavorato con gli Epstein e i Cavalieri Templari, così come con i massoni per ottenere il controllo su tutto il mondo. È uno che se la fa anche con i terrapiattisti; è l’unico modo in cui gli permetteranno di lasciare l’atmosfera. Nel frattempo il nostro governo rimane a guardare senza fare nulla. Questa potrebbe essere la nostra ultima possibilità prima che abilitino i microchip 5G ed eseguano un’acquisizione di massa”. Una descrizione simpatica e fantasiosa, diventata virale nelle ultime ore.

LEGGI ANCHE: Amazon Go, il supermercato senza casse diventa a grandezza naturale

La petizione per impedire il ritorno sulla Terra a Jeff Bezos: perché è nata?

Come annunciato dallo stesso miliardario qualche settimana fa, il 20 luglio egli raggiungerà lo Spazio con un volo suborbitale insieme al fratello Mark, a bordo del razzo riutilizzabile New Shepard. Quest’ultimo è stato appunto messo a punto da Blue Origin. Non a caso, il 20 luglio coinciderà con il 52esimo anniversario dello sbarco sulla Luna dell’Apollo 11. “Sin da quando avevo cinque anni, ho sognato di viaggiare nello spazio. Il 20 luglio farò quel viaggio con mio fratello”, ha affermato Bezos. E a quanto pare in molti si augurano che questo viaggio sia “di sola andata”.

petizione jeff bezos
Il lanciatore suborbitale New Shepard di Blue Origin, in fase di sviluppo come sistema commerciale per il turismo spaziale – MeteoWeek.com

Oltre ai fratelli Bezos, la capsula trasporterà altre due persone, incluso il vincitore di un’asta. Il posto disponibile per accompagnare il miliardario nel suo primo volo di turismo spaziale è stato venduto sabato 12 giugno, per ben 28 milioni di dollari (oltre 23 milioni di euro). Blue Origin non ha ancora rivelato l’identità del vincitore.

LEGGI ANCHE: Le Guerre Spaziali sono iniziate: è scontro tra Bezos e Musk per la supremazia della Luna

La navicella partirà da Van Horn, in Texas, e continuerà la sua ascesa fino a un’altitudine di circa 100 km, ovvero il punto considerato dalla Federazione Aeronautica Internazionale (FAI) come il confine tra l’atmosfera terrestre e lo Spazio.