Come fotografare la Super Luna fragola (e altri eventi) con lo smartphone da vero professionista

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:42

In arrivo la Luna di Fragola: ecco i nostri consigli per fotografarla al meglio con il vostro smartphone.

Luna delle Fragole, ecco quando sarà visibile – MeteoWeek.com

Nella serata del 24 giugno la Luna raggiungerà nuovamente il plenilunio, e questo evento possiamo vederlo anche noi, a dispetto dell’eclissi solare di qualche settimana fa (leggete  questo articolo).

È quella che gli americani chiamano Luna delle Fragole. Il nome non dipende dal colore, che non cambierà, ma deriva dal periodo dell’anno che coincide con la raccolta delle fragole, appunto.

Un po’ di poesia, se vogliamo vederla dal lato romantico.

Non sarà una superluna, come quelle che abbiamo potuto osservare a maggio e aprile, ma sarà comunque un’occasione buona a scattare qualche foto notturna più suggestiva del solito.

Sappiamo benissimo che ogni foto scattata alla Luna con lo smartphone, risulta quasi orrida, ma grazie ad alcuni consigli non sarà cosi.

Chi non avesse a disposizione una fotocamera tradizionale può utilizzare anche uno smartphone relativamente recente. Per realizzare foto di buona qualità da condividere su Instagram bastano gli accorgimenti che vi suggeriamo in questa guida.

LEGGI ANCHE: Hai perso la superLuna? Rivedila col Virtual Telescope

C’è un obiettivo in particolare da usare?

Nella maggior parte dei casi, per fotografare la Luna piena è bene utilizzare un teleobiettivo.

Il rischio di non usarlo comporta una foto sfocata, con un puntino bianco nel cielo.

Le ottiche a focale lunga tuttavia fanno ormai parte delle dotazioni standard di moltissimi cellulari, in tutte le fasce di prezzo e marca.

Gli smartphone top di gamma hanno dalla loro una serie di vantaggi, come la stabilizzazione ottica dell’immagine, ma non è necessario possedere un iPhone 12 Pro Max o un Samsung Galaxy S21 Ultra per seguire i consigli di questa guida e ottenere foto di buona qualità. Non è la qualità del cellulare che farà la differenza in queste foto, bensì la vostra attenzione nel leggere questi piccoli accorgimenti.

Una guida per fotografare la Luna delle Fragole

Come fotografare la Luna delle Fragole – MeteoWeek.com
  • Prima cosa: munirsi di cavalletto

Poiché utilizzerete la focale lunga per fotografare un soggetto che si muove nel cielo notturno, il consiglio più importante di tutta la guida è questo: montare lo smartphone su un cavalletto.

Lo stare fermi è la cosa che più salverà la riuscita della foto.

Munitevi di una clip che si possa agganciare a un treppiede e usatelo per tenere fermo il dispositivo. Bastano anche i supporti pieghevoli che si trovano a pochi euro nei negozi di elettronica o su Amazon.

In alternativa, per un cavalletto fai da te,  appoggiate lo smartphone su una superficie rigida e usate un oggetto più pesante (come ad esempio una bottiglia d’acqua) per tenerlo in posizione. Per minimizzare le vibrazioni, si può utilizzare la modalità di autoscatto a tempo, disponibile ormai nell’app fotocamera di qualsiasi smartphone, in modo da non toccare in alcun modo il telefono durante lo scatto.

Oppure, se possedete uno smartphone, potete far partire da lì il comando dello scatto. Insomma, qualsiasi cosa pur di non toccare lo schermo dello smartphone.

LEGGI ANCHE: Presto “conquisteremo” la Luna: la nuova scoperta italiana apre alla colonizzazione del satellite

Accorgimenti per fare una foto – MeteoWeek.com
  • Quanto contano le impostazioni manuali

Su iPhone, senza ricorrere a impostazioni particolari, si può provare ad abbassare la ‘luminosità’ dell’inquadratura tenendo premuto il dito sul punto di fuoco e scorrendo verso il basso, in modo da diminuire in automatico il livello di esposizione e minimizzare il rumore nelle parti più scure della foto.

Non per forza avrete bisogno di impostare la modalità notte. Anzi! la “modalità notturna” rischia di andare in tilt e di non produrre risultati di qualità soddisfacente.

Poiché la Luna è un corpo luminoso nel cielo scuro, non serve aumentare la durata dell’esposizione, al contrario: “Se l’esposizione è troppo lenta, al posto della Luna vedremo un’orrenda striscia. In una notte limpida, inoltre, regolare la velocità dell’otturatore è essenziale” spiega David Noton, fotografo paesaggista e Pro Ambassador di Canon “È sufficiente un’esposizione di 1/250 di secondo a f/8 ISO 100 per evitare l’effetto mosso”.

  • Filtri e paesaggio

Un consiglio che possiamo darvi, prima di tutto, è di non fare uno zoom che comprende unicamente la luna: includete il paesaggio! La foto verrà più completa e mozzafiato.

Secondo consiglio: app delle foto per la grafica, come VSCOCam,Halide, Reflex Camera, Manual, se possedete un iPhone.

Per Android invece, potete servirvi di app come Camera Zoom FX, Camera FV-5 o la stessa VSCO Cam.