eBay apre alla vendita degli NFT: conviene investire?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

All’asta oggetti da collezione digitali certificati blockchain. Prima volta per eBay.

eBay si lancia negli NFT – MeteoWeek.com

eBay ha proprio deciso di fare il salto più lungo della gambe: gli NFT ora possono essere acquistati e venduti sull’e-commerce.

Adesso è ufficialmente possibile vendere opere d’arte digitali con i token non fungibili: una vera e propria rivoluzione.

eBay promuove la vendita diretta e in asta di oggetti digitali da collezione, a cui si accompagna un certificato di autenticità e non riproducibilità basato su blockchain.

A renderlo noto è Jordan Sweetnam, dirigente della società.

Ai venditori che rispettano i requisiti imposti dal colosso della vendita online verrà dato un inventario degli NFT, in modo da fornire sempre più scelta agli acquirenti.

LEGGI ANCHE: Dagli autori di Fortnite ecco Big Time: il primo videogioco basato sugli NFT

eBay e gli NFT

Grazie agli NFT è possibile possedere opere d’arte digitale di grande valore, facendo sì che ne fruiscano anche gli altri, pur rimanendone proprietari dopo l’acquisto.

Questo sistema basato sulla blockchain verrà inserito a tutti gli effetti su eBay e si cercherà di valorizzarlo al meglio attraverso politiche e programmi che velocizzino e facilitino gli utenti nell’acquisto

Quanto valgono gli NFT su eBay – MeteoWeek.com

Si tratta della prima volta che una piattaforma di e-commerce si lancia nel settore dei Non Fungible Token.

Come per ogni altro prodotto presente su eBay, tutti avranno l’opportunità di aggiudicarsi un oggetto virtuale di valore che, anche se può essere fruito da altri, appartiene esclusivamente ad un solo proprietario.

“Questo è solo l’inizio”  scrive eBay nel suo comunicato ufficiale “aspettatevi di vedere programmi, politiche e strumenti che consentiranno al nostro pubblico di acquistare e vendere Nft con maggior facilità e sicurezza in una gamma più ampia di categorie”.

Pochi giorni fa Christie’s è riuscito a vendere all’incredibile cifra di 16,9 milioni di dollari ben 9 Cryptopunk.

Queste immagini da 24 x 24 pixel fanno parte della collezione di opere d’arte digitali più famosa e sono state create da Mike Winkelmann, noto come Beeple.

Invece il meme di Disaster Girl, Zoe Roth, la bimba di 4 anni che sorride di fronte a una casa incendiata, è stato venduto per 500 mila dollari.

Ancora, la gif del gatto con l’arcobaleno pagata a peso d’oro(potete trovare l’articolo qui ) o l’opera di Banksy (in questo articolo)

LEGGI ANCHE: SEGA si lancia nel mercato degli NFT: inizierà a venderli da questa estate

Cosa sono gli NFT

Cosa sono gli NFT – MeteoWeek.com

NFT, ovvero Non Fungible Token. In italiano di solito NFT viene tradotto con l’espressione “gettone non sostituibile“, che aiuta a comprendere di cosa stiamo parlando ma non basta.

La prima cosa da capire è già nel nome di questa tecnologia. Gli NFT sono contrapposti ai token fungibili, ovvero ai token che non hanno un’individualità specifica e che possono essere sostituiti con altri token dello stesso genere.

Gli NFT sono dei token digitali, oggetti archiviati in una blockchain simile a quella su cui si basano le criptovalute come i Bitcoin.

Per la precisione la blockchain usata per comprare e vendere gli NFT, e registrare i relativi “smart contract“, è quella di un’altra moneta virtuale: Ethereum.

La blockchain offre i vantaggi che tutti conosciamo per questo tipo di scambi: sono registrate e consultabili da tutti, hanno dei meccanismi solidi per validare le transazioni e soprattutto sono liberamente accessibili.

Il che vuol dire che verificare la proprietà di un determinato token è semplice

Gli NFT sono unici, non sostituibili.

Sono, cioè, come le opere d’arte: possono essere al massimo copiate o ristampate, ma l’originale sarà sempre riconoscibile da un buon perito.