PayPal pioniere nei pagamenti: per primo ammette la cryptovaluta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:45

PayPal ha introdotto negli Stati Uniti una svolta radicale nel proprio sistema di pagamenti: sono ora accettate le cryptovalute, novità assoluta nel settore dei pagamenti online dato che “avvicina” le valute virtuali a quelle correnti. La cryptomoneta sarà convertita nel corrispettivo in dollari al momento del pagamento

paypal
PayPal ha introdotto negli Stati Uniti il pagamento in cryptovaluta. – MeteoWeek.com

Da qualche anno stiamo assistendo alla rapida espansione delle cryptovalute, ossia denaro virtuale conservabile all’interno dei cosiddetti e-wallet, portafogli completamente digitali. La cryptovaluta più famosa è senza dubbio il Bitcoin, al centro peraltro di alcune spiacevoli vicende di recente, come la truffa su Twitter che promette Bitcoin in regalo oppure la falsa app su iOS, che è costata un corrispettivo di 600mila dollari ad un uomo ignaro di essere caduto in una truffa.

Il Bitcoin è soltanto la punta dell’iceberg delle cryptomonete: ne esistono molte altre, e secondo alcuni le future regolamentazioni internazionali introdurranno queste monete digitali a livello globale, come nuovo standard di pagamento alternativo alla moneta corrente per tutti.

In tal senso PayPal ha già compiuto qualche piccolo passo in avanti negli Stati Uniti.

Leggi anche: Come creare un account PayPal, e come utilizzare il servizio di pagamento

PayPal: ecco i pagamenti in Bitcoin negli Stati Uniti

PayPal è un’azienda nota per offrire ai propri utenti una sorta di portafoglio virtuale, dove conservare non soltanto le proprie carte di credito collegate, ma anche un vero e proprio saldo virtuale in moneta corrente trasferibile all’interno delle carte o del conto connesso. Tutto questo viene svolto nell’ambito di un sistema molto sicuro, che spesso garantisce copertura e assistenza nel caso di problematiche con i pagamenti.

Ebbene, con una nota ufficiale l’azienda ha annunciato l’arrivo dei pagamenti in Bitcoin o comunque in altra cryptovaluta. Al momento la funzione sembra essere destinata soltanto agli Stati Uniti e apparirebbe con la dicitura “Checkout with Crypto” quando si paga per beni o servizi. Quando si sta per completare il pagamento, ovviamente PayPal converte la somma di cryptovaluta nel corrispettivo in dollari ed elabora quindi la spedizione del denaro.

Si tratta di uno step in avanti molto importante: sarebbe la prima volta che le cryptovalute vengono avvicinate così tanto alla moneta corrente, al punto da poter essere sfruttate per pagamenti online.

paypal
La funzione al momento è dedicata soltanto al mercato statunitense, ma potrebbe ben presto arrivare in altri Paesi. – MeteoWeek.com

Leggi anche: Il “dilemma Bitcoin”: è solamente moneta speculativa o valuta del futuro?

La dichiarazione ufficiale di PayPal

In merito all’arrivo della nuova funzionalità si è così espresso Dan Schulman, presidente e CEO, di PayPal: “Con l’accelerazione dell’utilizzo dei pagamenti digitali e delle valute digitali, l’introduzione di Checkout con Crypto continua la nostra attenzione nel promuovere l’adozione mainstream delle criptovalute, pur continuando a offrire ai clienti PayPal scelta e flessibilità nei modi con cui possono pagare utilizzando il portafoglio PayPal. Consentire alle persone con criptovalute di effettuare acquisti presso aziende di tutto il mondo è il prossimo capitolo nel guidare l’ubiquità e l’accettazione di massa delle valute digitali”.

L’azienda ha anche pubblicato un breve video per l’occasione, visionabile qui sopra, in cui vengono spiegati alcuni dettagli.