Nel 2020 impennata nella vendita dei videogiochi: ecco i titoli di punta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Il 2020 è stato un anno molto difficile, a causa della pandemia da COVID-19, che ha costretto milioni di persone a restare a casa per diverso tempo. Fortunatamente, tra gli svariati modi con cui è possibile intrattenersi in casa propria rientrano i videogiochi, che hanno vissuto un incremento netto nelle vendite

videogiochi
I videogiochi nel 2020 hanno raggiunto cifre di vendita ai massimi storici. – MeteoWeek.com

Quarantena, lockdown, isolamento. Quanto spesso abbiamo sentito queste parole dopo lo scoppio della pandemia da COVID-19 nel 2020? Praticamente ogni giorno, tra televisione, conoscenti e altri canali, abbiamo sentito parlare di dover restare a casa il più possibile evitando assembramenti e contatti con altre persone.

La pandemia purtroppo ha imposto questa “nuova realtà” (si spera ovviamente di tornare alla realtà precedente), nella quale ci si è trovati a dover sfruttare metodi di intrattenimento casalingo per sviare la mente dal pensiero della pandemia e per allietare le lunghe giornate trascorse nella propria abitazione. Per fortuna esistono molti modi per fare ciò, e tra questi rientrano anche i videogames, che proprio nel 2020 hanno vissuto un’impennata incredibile nelle vendite.

Leggi anche: Disney torna nei videogiochi: il rilancio ufficiale di LucasFilm Games

Videogames: il 2020 anno estremamente florido

Il 2020 è senz’altro l’anno dei videogiochi: vi avevamo già parlato in precedenza del boom di vendite per i videogiochi nel corso dello sfortunato anno della pandemia, che aveva superato il mercato dello sport e del cinema. A riconfermare i dati è uno studio IIDEA, ovverosia l’associazione rappresentativa dell’industria videoludica italiana, che tramite un report ha analizzato le vendite del mercato corrispettivo nel periodo della pandemia.

Il 2020 ha segnato un incremento incredibile per i videogames: in Italia il giro d’affari ha vissuto un incremento del 21,9% e la cifra massima toccata è stata di 2 miliardi e 179 milioni di euro. A farla da padrone sono le vendite software, ovverosia di videogiochi in senso stretto, che hanno raggiunto la quota di 1,7 miliardi di euro, crescita del 24,8%. Lato hardware le cose non sono peggiori, anzi: la crescita è stata del 6,9%, spinta anche e soprattutto dalle vendite delle console di nuova generazione Xbox Series X/S e PlayStation 5.

In merito si è così espresso Marco Saletta, presidente di IDDEA: “Il 2020 è stato un anno estremamente positivo per il settore dei videogiochi, con un mercato che in Italia continua a crescere anno dopo anno e che negli ultimi dodici mesi ha fatto registrare numeri record. Questa crescita significativa non è solo frutto della pandemia che ci ha fatto passare più tempo tra le mura domestiche ma è una testimonianza del crescente interesse nei confronti dei videogiochi come forma di intrattenimento e di comunicazione. Il 2020 ha infatti segnato un punto di svolta anche nella percezione sociale e culturale del medium e ha portato con sé una più ampia comprensione da parte dell’opinione pubblica delle potenzialità del videogioco come strumento di socialità e apprendimento”

videogiochi
Il gioco più venduto è stato FIFA 21. – MeteoWek.com

Leggi anche: Capcom Arcade Stadium, la collezione definitiva di videogiochi del passato

I videogames più venduti

Tra i giochi più venduti del 2020 figurano alcuni “volti noti”: in primis FIFA 21, il più venduto in assoluto in Italia (FIFA 20 appare sul terzo gradino del podio), poi GTA V, che continua a racimolare vendite anche a distanza di anni dall’uscita; appena fuori dal podio appaiono Animal Crossing: New Horizons e il capolavoro The Last of Us Part II, premiato dalla critica sotto ogni aspetto.