WhatsApp ecco la nuova funzione appena rilasciata, il Multi-Device

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:30

Col 2021 appena iniziato WhatsApp non vuole mancare occasione di confermarsi la più usata e duttile App per la messaggistica istantanea, aggiungendo nuove funzioni.

WhatsApp e la prima relase del 2021 – MeteoWeek.com

La versione appena rilasciata è la 2.21.1.1, ovvero la nuova release, la prima del 2021. Non a caso, proprio per tenersi aggiornati e in posizione verticistica, i tecnici hanno voluto introdurre una funzione per far si che l’App riuscisse ad acquista un minimo di autonomia anche dal cellulare, suo mondo natio.

La tanto attesa funzione si chiama Multi-Device e permette di poter avviare le sessioni di chat da proprio smartphone su più dispositivi, stimati ad un massimo di quattro, anche simultaneamente. Difatti già conoscevamo la versione WhatsApp Web e WhatsApp Desktop, nonché alcune versioni non ufficiali ma compatibili che permettevano di interagire dagli smartwatch e Apple Watch. Basta solamente andare nel menu delle “impostazioni”, poi su “WhatsApp Web/Desktop” e autorizzare a inquadrare con la fotocamera il codice QR. Così con la generazione e riconoscimento di un codice QR, si riesce ad avere una connessione tra i dispositivi ma sempre col grande limite che il telefono dove è presente e installata l’App natia, sia connesso, raggiungibile e non spento.

Certo, tutto ciò ha conseguito un gran vantaggio, magari proprio per coloro che utilizzano un cellulare datato o che non si ritrovano davvero con dei display troppo piccoli preferendo, di gran lunga, un grande monitor con tanto di tastiera a 104 tasti e mouse o, semplicemente, che vengono abbandonati dalla batteria dello smartphone molto più spesso di quanto credano. Anche la funzione delle videochiamate da computer, di cui abbiamo parlati in precedenza, porta una sostanziale qualità e miglioramento nella vita quotidiana di chi lo usa o ne ha necessità.


Leggi Anche:


Dunque con la Beta Program 2.21.1.1, disponibile su Google Store, molti utenti hanno potuto stavolta partecipare attivamente ai test di questa tecnologia, che ricordiamo non essere del tutto nuova. Difatti dallo scorso luglio che questa possibilità è stata paventata e poi introdotta, ma che rimane sempre in beta mode. Quando è attiva presenta nella schermata “WhatsApp Web/Desktop” i vari dispositivi che sono stati connessi, aggiunti di volta in volta inquadrandoli con il codice QR di cui sopra, e restituendoci subito dopo e sotto la lista dei dispositivi attivi, con tipo di sistema operativo e orario di attività.

Per WhatsApp Web Beta si prevede una prima e nuova uscita nella quale vengano integrate e aggiornate le nuove privacy policy, che diventerà in qualsivoglia caso il nuovo standard per tutti a partire dall’8 febbraio 2021. A dire degli sviluppatori la nuova versione non modificherà l’esperienza dell’utente, tantomeno la sicurezza attraverso la crittografia sicura della chat.

Però, proprio per dovere d’informazione, ricordiamo che cambieranno leggermente il modo in cui WhatsApp processerà i nostri dati e quello in cui le terze parti possano accedervi, dando vantaggi sulla nostra profanazione e interessi, garantendo al contempo anonimato sui dati.