Il codice bidimensionale tuttofare: perché usare il QR code?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00

Il codice QR è lo strumento di comunicazione più utilizzato per creare dei link veri e propri che colleghino il mondo fisico con quello online.

Cos’é un QR code e come funziona? – MeteoWeek.com

Si tratta di un codice a barre bidimensionale avente forma quadrata, composto da diversi componenti di colore nero inseriti all’interno di uno schema a sfondo bianco. La funzione principale è l’archiviazione di informazioni e dati. Un solo codice può arrivare a contenere fino a 7.089 caratteri numerici e 4.296 caratteri alfanumerici. Il codice QR prende il nome dal termine inglese “Quick Response Code” (“Codice a risposta rapida”), utilizzato per evidenziare la velocità attraverso cui il codice è in grado di fornire informazioni. Tutte le informazioni contenute all’interno del codice 2D sono pensate per essere decodificate in maniera rapida mediante la fotocamera di qualsiasi dispositivo mobile.

Smartphone e tablet sono i principali portali d’accesso che traggono informazioni dal QR. Per poter leggere un codice bidimensionale sarà sufficiente inquadrare il codice con la fotocamera e in pochi secondi l’utente verrà reindirizzato all’informazione desiderata. Pochi smartphone ormai non supportano di default la funzionalità di lettura dei QR. In questo caso sarà necessario scaricare una delle tante app gratuite disponibili in circolazione.

Qual è quindi la caratteristica innovativa del QR code? La possibilità di rendere l’utente attivo nel processo di fruizione delle informazioni è la chiave. Il consumatore non subisce in modo passivo la comunicazione, bensì partecipa attivamente al processo informativo inquadrando il codice QR e decidendo quali informazioni raggiungere.

In Giappone nella seconda metà degli anni duemila i codici QR code sono stati utilizzati principalmente nella cartellonistica pubblicitaria e nelle pubblicità contenute all’interno di giornali e riviste. In Europa e negli Stati Uniti la tecnologia 2D inizia a diffondersi solo verso la fine degli anni duemila come effetto dell’espansione del mercato degli smartphone. 

Questo codice a barre può contenere una quantità particolarmente elevata di dati, in modo da poter racchiudere dai link per i siti internet, quindi URL a informazioni di contatto come numeri di telefono e indirizzi email. C’è addirittura la possibilità di salvare immagini, fotografie, video e suoni come documenti in formato Word o PDF direttamente sotto forma di QR Code.

Un’applicazione gratuita per QR code non avendo sul proprio dispositivo un’app “nativa” – MeteoWeek.com

L’utilizzo più comune dei QR code è senza dubbio in ambito pubblicitario. I codici posti su volantini, pagine online o prodotti sono un’esperienza comune portata oggi al cliente. Molte aziende utilizzano i codici QR per fornire ai propri clienti informazioni aggiuntive riguardo al prodotto acquistato e rendere l’esperienza ancora più appagante. Un altro utilizzo è quello di posizionare un codice QR in prossimità di luoghi turistici, dove sarà possibile fornire informazioni aggiuntive ai visitatori in modo rapido e intuitivo. Infatti basterà una scansione con il proprio smartphone per leggere o magari ascoltare gratuitamente una vera e propria guida del luogo visitato! Inserire un codice QR all’interno del proprio biglietto da visita è un’attività diffusa ed efficace. Il QR permette, infatti, di memorizzare nel proprio smartphone tutti i dati di contatto contenuti nel biglietto da visita, semplicemente mediante la lettura del codice rendendo possibile di fatto il salvataggio automatico all’interno dei propri contatti. In seguito all’obbligo di fatturazione elettronica che è entrato in vigore a partire da Gennaio 2019, il QR code è diventato uno strumento utile alle aziende per effettuare le procedure di emissione e registrazione delle fatture all’interno del nuovo sistema informatico dell’agenzia delle entrate.


Leggi Anche: 


Generare un codice QR è un’operazione che può essere portata a compimento da chiunque. Esistono innumerevoli piattaforme online e applicazioni per smartphone per creare QR code in modo rapido e gratuito in cui è possibile inserire all’interno del codice qualsiasi tipo di informazione di quelle descritte pocanzi.

QR Code Generator è una delle applicazioni più utilizzate e apprezzate per generare QR code gratuitamente. La caratteristica vincente dell’app è la possibilità di personalizzazione: l’utente può generare Frame QR code con tutte le immagini presenti sul proprio smartphone.