Apple rilascia macOS Monterey 12.3 ricco di novità che molti utenti stavano aspettando da tempo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Se manterrà fede alle aspettative, si vedrà. Quel che è certo è che da Cupertino hanno rilasciato il tanto atteso nuovo aggiornamento del sistema operativo del Mac, con l’update macOS Monterey 12.3. iPhone e iPad, Mac e dispositivi smart: Apple è molto indaffarato ultimamente.

Apple, non solo iPhone: un 2022 già carico di novità (Adobe Stock)
Apple, non solo iPhone: un 2022 già carico di novità (Adobe Stock)

macOS Monterey 12.3 è il terzo importante aggiornamento del sistema operativo ‌macOS Monterey‌ lanciato la prima volta nell’ottobre 2021 e arriva a solo un mese di distanza da macOS 12.2, l’update capace di risolvere una vulnerabilità molto grave di Safari.

L’aggiornamento ‌‌‌‌‌macOS Monterey‌‌ 12.3‌‌ può essere scaricato su tutti i Mac idonei, utilizzando semplicemente la sezione “Aggiornamento software” delle “Preferenze” di “Sistema”. Il gigante californiano ha anche rilasciato macOS Big Sur 11.6.5 per gli utenti che non hanno ancora eseguito l’aggiornamento a ‌macOS Monterey‌.

Apple, come funziona l’Universal Control

Apple, un nuovo aggiornamento del sistema operativo del Mac. Tutte le novità (Adobe Stock)
Apple, un nuovo aggiornamento del sistema operativo del Mac. Tutte le novità (Adobe Stock)

macOS Monterey‌ 12.3 introduce diverse nuove funzionalità, la più grande delle quali è Universal Control. Una release progettata per consentire agli utenti Apple di utilizzare un singolo mouse/trackpad e tastiera su più Mac e iPad (con iPad con iPadOS 15.4).

Dopo aver aggiornato i tuoi dispositivi a macOS 12.3 e iPadOS 15.4, ‌Universal Control‌ funziona automaticamente, consentendo al cursore e alla tastiera del tuo Mac di funzionare sull’iPad e viceversa. L’aggiornamento aggiunge nuovi personaggi emoji che includono faccine che si sciolgono, labbro che si morde, mani a cuore, bolle, fagioli, faccia con bocca diagonale, mano con il palmo rivolto verso l’alto, uova, troll, batteria scarica, corallo, loto e altro, una vera e propria nuova invasione di emoji per gli utenti che amano acquistare i dispositivi griffati dalla Mela più famosa del mondo.

Inoltre macOS 12.3 e iPadOS 15.4 offre il supporto per l’aggiunta note alle voci del portachiavi iCloud e aggiunge il rilevamento dinamico della testa per la funzione Audio spaziale sui Mac M1, quando si indossano gli AirPod, supportati naturalmente. Già, i gadget.

maOS Monterrey 12.3 aggiunge il supporto per l’aggiornamento del firmware degli AirPods, quando gli auricolari sono collegati a un Mac, in più depreca le estensioni del kernel utilizzate da Dropbox e Microsoft OneDrive, eliminando Python 2, con Apple che istruisce gli sviluppatori a utilizzare un linguaggio di scripting alternativo, come Python 3.

Le note di rilascio complete di Apple per l’aggiornamento macOS 12.3 sono ufficialmente tre: il Controllo universale (beta), l’Audio spaziale (disponibile in Musica con gli AirPod supportati sui computer Mac con il chip M1) e le impostazioni dell’audio spaziale personalizzabili per Off, Fisso e Rilevato, ora nel Centro di controllo con gli AirPod supportati sui computer Mac, quelli con il chip M1. E le emoji.

Per il resto, piccoli aggiornamenti: Siri per esempio ora include una voce aggiuntiva, ampliando la varietà di opzioni. L’app Podcast aggiunge il filtro degli episodi per le stagioni, gli episodi riprodotti, non riprodotti, salvati o scaricati. La traduzione delle pagine Web di Safari ora ha il supporto per l’italiano e cinese (tradizionale), le scorciatoie adesso supportano l’aggiunta, la rimozione o l’interrogazione di tag con i promemoria, senza dimenticare che le password salvate ora possono includere le note. E che le letture della capacità della batteria hanno una maggiore precisione.

Piccole correzioni di bug (per il Mac) di bug, come i widget audio (in certi casi distorto durante la visione di video nell’app Apple TV), oppure alcune foto e video potrebbero essere spostati involontariamente durante l’organizzazione degli album in Foto, o quelle funzionalità che per ora non sono ancora disponibili in tutti i paesi, o in qualsiasi dispositivo Apple.