Stellar Pizza, fondata da tre ex di SpaceX, si dà alla cucina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:00

Avete mai pensato di acquistare una pizza stellare e fatta appositamente da SpaceX? Sicuramente no, ma è proprio adesso che dovrete ricredervi: con questa iniziativa, non potrete far altro che mangiarla soltanto con gli occhi.

Stellar Pizza, fondata da tre ex di SpaceX, si dà alla cucina
La pizza in questione è firmata Stellar – MeteoWeek.com

Nel 2022 farà il suo debutto a Los Angeles un robot cuoco capace di cucinare delle pizze stupefacenti in meno di 1 minuto, mettendo da parte i pizzaioli più bravi. Sembra una notizia assurda e a momenti impensabile, ma la realtà è proprio questa e non possiamo far altro che accettarla.

LEGGI ANCHE: Tasnim Ali, la ragazza che spiega l’Islam con uno stratagemma su TikTok

Le macchine, d’altro canto, hanno dimostrato da sempre di riuscire a fare alcuni lavori in modo nettamente superiore rispetto all’uomo, e pare che una tra queste ci mostrerà in che modo fare la pizza. Ma sarà così brava come appare?

Cosa è in grado di fare

Stellar Pizza, fondata da tre ex di SpaceX, si dà alla cucina
Sicuramente, il robot, farà delle pizze stupefacenti – MeteoWeek.com

Questa idea pazzesca è stata messa in atto da tre ex ingegneri di SpaceX, cioè Benson Tsai, Brian Langone e James Wahawisan. La loro azienda ha da sempre avuto il compito preciso di poter produrre un robot capace di preparare la pizza senza alcun intervento, e a quanto pare ci sono riusciti.

Le macchine saranno in grado di cucinarle e anche di scegliere gli ingredienti in base alle disposizione dettate dallo chef, esattamente come se fosse un essere umano a farlo. Anzi, considerando le premesse al riguardo, non è esclusa la possibilità che possa farle pure meglio di uomo con due braccia.

Per portare avanti il progetto di Tsai ci sono voluti 23 ex dipendenti di SpaceX, i quali sono riusciti a produrre perfettamente una macchina automatizzata per la produzione della pizza. A renderla speciale non sono tanto gli ingredienti o il fatto che sia in grado di cucinarla, quanto più che ci metta davvero poco tempo: in base a quel che hanno detto, varia da un minuto fino a cinque, cioè davvero poco.

E per assicurarsi che questo programma venisse ultimato davvero bene, hanno pensato di rivolgersi pure a Ted Cizma, cioè l’ex chef e direttore dei servizi culinari di SpaceX. Assieme agli altri si è impegnato a fondo per dare vita ad un nuovo tipo di robot estremamente interessante e che si differenzia dagli altri per quello che ha da portare.

Inoltre, l’azienda propone pure tante qualità di preparazione e una vastità di ingredienti davvero senza fine. Consigliano pure alcune pizze come quella Pepperoni, con salame piccante, oppure la suprema o con condimenti personalizzati tra cui cipolle, pancetta, pollo, olive, würstel e così via.

LEGGI ANCHE: PlayStation Store sta inviando mail per i giochi super scontati

Il loro principale obiettivo sarà quello di cuocere ben 100 pizze in una sola ora, e dato che per un essere umano potrebbe essere impossibile, un robot può chiaramente arrivare dove noi siamo soltanto in grado di immaginare. Per la sua realizzazione ci sono voluti 9 milioni di dollari, una cifra cospicua e che ci fa capire l’impegno messo nel progetto da parte di tutti i partecipanti.