Play Store ha dei preferiti e non lo nasconde poi così bene

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30

Google Play Store ha intenzione di permettere ai suoi utenti di poter avere dei risultati inerenti al tipo di device che si sta utilizzando, migliorando la velocità di scaricamento delle app e mettendo in collegamento più dispositivi allo stesso tempo. Ma ciò che cosa vuol dire con precisione?

Play Store ha dei preferiti e non lo nasconde poi così bene
Con questo update lo store di Google diventerà sia più semplice da usare che funzionale anche per gli inesperti – MeteoWeek.com

Google non si ferma con gli aggiornamenti e vuole continuare inserendo una interfaccia di ricerca molto particolare e diversa dalle altre. Difatti, fino ad ora abbiamo visto come, l’azienda, abbia da sempre voluto introdurre nuove impostazioni con lo scopo di migliorare i suoi servizi.

LEGGI ANCHE: Niente più errori con la nuova funzione di WhatsApp: ecco in cosa consiste

E in questo caso ha intenzione di farlo in una maniera molto diversa da come lo potremmo immaginare. Prendiamo in esame la possibilità di poter scaricare delle applicazioni analoghe a qualcuna che, attualmente, abbiamo scelto; adesso potremo farlo senza problemi grazie al nuovo algoritmo di Google.

Il funzionamento dell’impostazione

Play Store ha dei preferiti e non lo nasconde poi così bene
E’ probabile che, quando uscirà la patch, a riceverla saranno innanzitutto gli americani, e in seguito anche coloro che abitano in Europa – MeteoWeek.com

La feature in questione non è altro che un filtro che permette agli utenti di ottenere dei risultati in base alla classe del proprio dispositivo, come gli smartphone, le TV o gli smartwatch in sostanza. La news pare che sia uscita negli USA e che poi sia arrivata anche in Italia, e seppur non si sappia né se ci siano già degli aggiornamenti al riguardo e tanto meno quando verrà distribuita, ci si limita soltanto a parlarne.

Comunque sia, in base alla tipologia del device avremo modo di vedere delle app suggerite, le quali verranno mostrate seguendo un algoritmo preciso. Se cercassimo Whatsapp e trovassimo Android TV, automaticamente, il sistema comincerebbe a segnalarci altre piattaforme simili come Facebook Watch e Google Duo. Oppure, qualora volessimo trovare Netflix, Google Play Store inizierebbe a consigliarci di scaricare una serie di applicazioni inerenti a ciò che ha da proporre questo servizio o, generalmente parlando, delle app che si usano per lo più con gli smartphone.

Il negozio online, inoltre, mette anche la possibilità di visualizzare un elenco di ricerche correlate dal momento che non sarà più possibile scrollare la pagina verso il basso, bensì dovremo premere l’apposito pulsante per poterlo fare. Questa funzionalità di cui abbiamo appena parlato, in realtà era già stata “spoilerata” diverse settimane fa, e permetterebbe agli utenti di aprire un dropdown quando giunfono sulla pagina di una applicazione disponibile per più dispositivi, avviando in seguito l’installazione da remoto sia sullo smartwatch che sul televisore allo stesso tempo.

LEGGI ANCHE: WhatsApp pronto a rivoluzionarsi! A breve non lo riconosceremo più

Ovviamente quanto appena detto risulterà essere particolarmente efficace soltanto per due classi di devices diversi. Se per esempio potrà essere utilizzata con uno smartphone e un tablet, due cellulari non avranno la facoltà di usufruire di tale funzione in contemporanea.