Embracer Group è interessata ai giochi da tavolo, ed è in trattativa con questa società

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Una azienda ha deciso di unirsi con altre compagnie per dare vita ad uno dei gruppi dedicato ai giochi più grandi che siano mai esistiti. Ma quali sono gli obiettivi di queste società?

Embracer Group è interessata ai giochi da tavolo, ed è in trattativa con questa società
I giochi da tavolo sono molto gettonati soprattutto dai ragazzi. Ed esattamente come i videogiochi, possono appassionare alla stessa maniera – MeteoWeek.com

Le notizie riguardanti delle compagnie che decidono volontariamente di collaborare tra loro per diventare più grandi, come possiamo costatare, sono veramente poche, ed il motivo principale sembra che sia legato al fatto che ognuna pensi esclusivamente per se.

LEGGI ANCHE: Splinter Cell, confermato il remake del suo primo episodio – VIDEO

Tuttavia, sia PAI che Embracer Group non sono di questa idea e hanno deciso di iniziare alcuni colloqui riserbati con Asmodee, cioè uno dei leader nel settore dei giochi da tavolo. Per cui, vediamo che tipo di benefici riusciranno ad ottenere grazie a questo accordo e che cosa potranno produrre in futuro.

I piani delle aziende

Embracer Group è interessata ai giochi da tavolo, ed è in trattativa con questa società
Tra i giochi da tavolo maggiormente giocati vediamo, per esempio, Monopoli, ma anche Dungeons and Dragons oppure Pathfinder non sono da meno – MeteoWeek.com

Innanzitutto dobbiamo parlare di Embracer Group, noto capogruppo di varie imprese finalizzate sullo sviluppo e la pubblicazione di innumerevoli titoli per PC, console e dispositivi mobili, tutti quanti destinati ad aumentare e arricchire il mercato globale dei videogiochi.

La società in questione è posseduta da Pai Partners come azionista di maggioranza dal 2018, mentre Asmodee pare che abbia venduto ben 39 milioni di giochi l’anno scorso. E tramite 22 studi di proprietà con oltre 300 IP, come Ticket to Ride e Dobble, la seguente compagnia sta diventando un chiaro punto di riferimento in questo settore.

Ed è questo il motivo del perché sia Embracer Group che Asmodee abbiano intenzione di collaborare: le loro strategie sono abbastanza condivisibili, di conseguenza un accordo segna un passo evolutivo nella loro tattica, dando vita ad un grande gruppo europeo nel campo dei titoli. I videogiochi e i giochi da tavolo potrebbero diventare un qualcosa di interessante su cui investire in futuro.

Ma non è la prima volta che Embracer Group prende delle decisioni del genere visto che lo aveva già fatto con Gearbox, 3D Realms e 4A Games, ovvero una serie di case produttrici che, in passato, avevano realizzato alcuni giochi parecchio famosi come Borderlands, Duke Nukem 3D e Metro Exodus.

Prendendo in considerazione tutte le strategie dei gruppi di Embracer, cioè THQ Nordic, KochMedia, Coffee Stain, Amplifier, Saber Interactive, Deca, Gearbox Entertainment e Easybrain, i prossimi titoli di Asmodee potrebbero portare alla luce una serie di prodotti pazzeschi e che potrebbero far entrare nell’editoria dei giochi da tavolo la compagnia new entry e il suo gruppo.

LEGGI ANCHE: PlayStation sempre più conveniente, ora con giochi in promo a meno di €20

La loro unione, dunque, si prevede che porterà ad un grande impatto su larga scala per quanto riguarda IP, distribuzione di titoli, nuove tecnologie, sviluppi inerenti a giochi e progetti transmediali. Insomma, quello che hanno in mente è tanto ambizioso quanto grande da portare a termine; ci riusciranno?