Bonus TV 2022: agli anziani consegna a domicilio e decoder gratis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30

Il governo Draghi chiude l’anno con l’ultima battuta sui bilanci, ed in attesa che il Senato si esprima sulla manovra, propone un sostanziale aiuto alle fasce dei più anziani

Decoder 18122021 - MeteoWeek.com
Grazie alla manovra fiscale che entrerà in vigore nel 2022 gli over 70 potranno ricevere direttamente a casa un decoder compatibile con i nuovi standard del digitale terrestre MeteoWeek.comI

Quanto al vaglio dei vertici del governo è un complesso sistema di proposte e bilanci che inciderà concretamente su tutto il panorama fiscale del 2022. E questo con importanti ripercussioni sui contribuenti, siano essi imprese e famiglie.

La manovra attualmente passata alla Camera dei Senatori, è molto variegata. Inoltre risponde alla necessità di alleggerire il carico delle imposte sui cittadini, garantendo allo stesso tempo il mantenimento del patto con la Comunità Europea che ha stanziato diversi fondi a sostegno dell’economia italiana. Tuttavia, all’interno di questo quadro di proposte, ne troviamo una che potrà ricevere un consenso diffuso. Quest’ultima riguarda specificatamente il superamento del gap tecnologico legato allo switch off del vecchio digitale terrestre.

LEGGI ANCHE: Digitale Terrestre: col nuovo mese al via le molte novità per le Tv e utenti

Il budget messo a disposizione dallo Stato infatti riceverà un importate sferzata, che permetterà di mantenere le promesse circa il supporto alle famiglie. Il bonus TV, per il quale i contributi stimati del MISE avrebbero coperto un periodo non oltre il mese di marzo, ricevono un rafforzamento generoso. Con una postilla importante legata alle fasce più in là con gli anni.

Il nuovo Bonus TV e il contributo decoder agli anziani meno abbienti con limitazioni motorie

anzianiDecoder 18122021 - MeteoWeek.com
Per gli anziani rimanere al passo con le innovazioni è sempre più difficile, ma il governo viene loro in aiuto – MeteoWeek.com

La manovra dovrebbe quindi indirizzare 68 mila euro per l’accesso al bonus tv, che permette ai cittadini di dismettere il vecchio patrimoni tecnologico e adeguarlo a quelle che sono le istanze tecnologiche del domani. Questo importante importo, che permetterà di allungare fino a questa estate il periodo stimato di copertura del credito, avrà però una specifica.

Solo 63 mila euro saranno indirizzati all’acquisto di un nuovo apparecchio televisivo. La restante parte invece sarà destinata ad un target di popolazione ben specifico. Parliamo degli over 70, il cui reddito annuo si attesta al di sotto dei 20,000€. Per loro è previsto infatti non solo la fornitura di un decoder gratis, ma anche la spedizione dell’oggetto direttamente a casa, senza oneri aggiuntivi.

Tuttavia, se è molto chiaro chi saranno i destinatari di questo tesoretto, restano ancora avvolte nel mistero le modalità con le quali sarà possibile farne richiesta. E’ ben certo invece che la prossima mossa del comparto che si occuperà dell’acquisto degli apparecchi sarà quello di valutare le proposte dei fornitori, i quali saranno soggetti ad un tetto massimo stimato a 30€ per ogni singolo dispositivo.

LEGGI ANCHE: Bonus Tv Rottamazione: al via i moduli per fare il cambio dei televisori

La proposta non potrebbe apparire più che rosea, e strano ma vero, potrebbe risollevare le sorti di tanti anziani che poco sanno di tecnologia, ma che potrebbero cogliere l’opportunità per aggiornarsi ai nuovi sistemi dovendo fare i conti con la semplice richiesta del bonus, già in fase di acquisto presso i punti vendita abilitati.