Tim davanti a tutti, inizia con lo Switch off e le offerte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:14

Per l’azienda di telefonia è giunto il momento di dismettere la rete ormai vetusta e di passare tutti i propri clienti allo standard del 4G

Anche Tim supera il vecchio 3G, e dal prossimo anno anche i suoi clienti dovranno dire addio alla rete di terza generazione – MeteoWeek.com

Anche Tim si prepara a salutare definitivamente il 3G. Il sistema, in fase di progettazione, era stato infatti pensato per supportare maggiormente i servizi legati alle chiamate, a discapito di quelli legati alla rete dati. Da tempo le prospettive per questo settore del radiomobile non erano delle migliori. Pur rispettando gli standard di Universal Mobile Telecommunications System (UMTS), basato su tecnologia WCDMA e CDMA2000, stava già da lentamente sparendo dall’uso ordinario.

A surclassarlo è stato infatti l’avvicendarsi della tecnologia 4G, il sistema più diffuso per molti degli apparecchi attualmente in circolazione.

LEGGI ANCHE: Tim e la fatturazione a 28 giorni, ma solo sui reclami effettuati

La scelta di dismettere la rete di terza generazione ha un timing ben preciso. Secondo quanto dichiarato dall’azienda di telefonia il progressivo spegnimento avverrà non prima di aprile del prossimo anno, allineandosi al passaggio che sta avvenendo nella scena globale.

Cosa comporterà il passaggio delle tecnologia al 4G e come Tim supporterà i suoi clienti

3g in italia
Lo switch completo al 4G è inarrestabile e progressivo, andando a coinvolgere tutti i providers di telefonia – MeteoWeek.com

La scelta di effettuare lo switch off ha motivazioni puramente tecniche. Andando a smantellare una rete vetusta infatti sarà possibile il potenziamento dell’attuale 4G e allo stesso tempo il supporto della seconda linea del brand. Sarà infatti proprio Kena Mobile a beneficiare maggiormente di questa decisione, potendo così festeggiare l’arrivo ufficiale del Voice over LTE (VoLTE).

Per quanto riguarda i clienti Tim invece andranno fatte le dovute specifiche. Il primo consiglio dato dal provider di telefonia ai propri utenti è quello di pretendere coraggio e mandare in cantina il vecchio devices. Anche se potremmo essere molto affezionati agli apparecchi vetusti, l’azienda ci semplificherà la scelta proponendoci una vasta gamma di prodotti aggiornati a prezzi decisamente concorrenziali. Grazie infatti alla formula TimFin, un finanziamento ad hoc creato su misura dall’azienda, potremo scegliere tra uno Xiaomi Redmi 9AT  oppure un Samsung Galaxy A03s o in alterantiva un TCL 20R 5G, con una rata mensile a 3€ al mese. Qualora invece volessimo investire di più, è disponibile l’accessibile Xiaomi MI 11 Lite 5G da 5€ mensili.

Per chi ha necessità del solo aggiornamento della sim invece, nei casi in cui fosse di una capienza inferiore ai 128k, basterà una semplice sostituzione gratuita presso i punti vendita aziendali.

LEGGI ANCHE: Tim offre un’offerta con tutto illimitato: ecco dove poterla trovare

Diversamente per chi invece fosse già in possesso di un dispositivo compatibile con 4G ma che non supportano la tecnologia VoLTE, si potrà utilizzare ancora la rete di seconda generazione, pur tuttavia restando interdetto l’uso in contemporanea del traffico dati.

Dunque sono molti gli scenari plausibili, è sarà necessario comprende in maniera più specifica quale decisione prendere in base alle proprie peculiari esigenze.