Apple protegge gli utenti: tutti contro lo spyware Pegasus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:30

L’azienda di Cupertino ha stabilito un modo molto efficace per rilevare e neutralizzare lo spyware Pegasus. Ma in cosa consiste il suo metodo?

Apple protegge gli utenti: tutti coApple protegge gli utenti: tutti contro lo spyware Pegasusntro lo spyware Pegasus
Gli spyware, come anche altre tipologie di virus, possono crearsi diversi problemi non indifferenti ai nostri dispositivi – MeteoWeek.com

I virus informatici, in generale, possono essere molto pericolosi se non individuati in tempo. Le loro capacità, essendo variegate, gli permettono di poter provocare diversi danni ingenti in base a ciò per cui sono state programmati, di conseguenza è meglio non rischiare contro i malware e i ransomware per esempio.

Infatti, le società vogliono sempre assicurarsi che i loro clienti siano ben protetti, soprattutto perché hanno intenzione di mostrarsi pronte e reattive a qualunque tipo di problema. Un tipo di compagnia che ha preso a cuore la questione è Apple, e visto che la conosciamo molto bene pensiamo che sia inutile fare delle presentazioni su di lei.

LEGGI ANCHE: Attenzione al ransomware Memento, in grado di rubare i vostri file

Ciò che ha avuto da proporre per i suoi utenti crediamo che sia molto interessante ed importante da sapere; si tratta di un sistema capace di difendere i suoi utenti dallo spyware Pegasus.

La nuova funzionalità di Apple

Apple protegge gli utenti: tutti contro lo spyware Pegasus
Il virus in questione è stato creato dal NSO Group, e per quanto fosse nato inizialmente per un preciso scopo, in seguito è diventato di uso illegale – MeteoWeek.com

Partiamo con dire che, oltre ad aver denunciato la casa NSO Group, la Mela ha iniziato a collaborare con Citizen Lab, cioè il gruppo di ricerca dell’Università di Toronto che ha scoperto l’exploit ForcedEntry per iOS usato dal tool Pegasus.

Apple, in merito a questa notizia, ha fornito tutti i dettagli necessari sul sistema che utilizzerà per avvisare coloro che verranno colpiti dallo spyware israeliano, oppure da altri attacchi simili e che potrebbero danneggiare i dispositivi.

È un semplice sistema di notifiche valido per tutti i tipi di virus, il quale sarà funzionante anche per eventuali attacchi futuri. Rivolgerà un occhio di riguardo in più verso giornalisti o attivi dato che, i cybercriminali, tendono a prendere di mira questi soggetti in primis.

Nel momento in cui l’impostazione scopre attività sospette, compatibili con attacchi state-sponsored chiaramente, avviserà l’utente così: verrà mostrata una notifica di minaccia nella parte superiore della pagina di Apple ID, e poi riceveranno un messaggio sia su iMessage che sulla propria email personale.

Per evitare fraintendimenti di qualunque genere, Apple ha anche detto che, le notifiche, non chiedono di cliccare su link, aprire file, installare app, fornire password o codici di verifica. Suggerisce anche di fare attenzione in alcune situazioni dove, il sistema di notifiche, potrebbe fornire un falso allarme.

LEGGI ANCHE: Xbox lancia Cloud Gaming, uno spazio dove poter giocare senza riempire la memoria della console

Per ultimo, ma non meno importante, la Mela ha consigliato di installare sempre l’ultima versione del sistema operativo, proteggere il cellulare con un passcode, attivare l’autenticazione a due fattori per Apple ID, usare password complicate e scaricare le app soltanto dallo store ufficiale. Seguendo questi consigli, è molto probabile che non incontreremo mai nessun virus, tanto meno lo spyware Pegasus.