Ecco perchè non ci sono Face ID e touchscreen nei nuovi Macbook di Apple

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:30

Perché sui nuovi MacBook Pro non ci sono Face ID e touchscreen? Apple chiarisce il motivo. 

Niente Face ID e Touchscreen sui nuovi MacBook. Perchè? La parola ad Apple – MeteoWeek.com

I MacBook non implementano il Face ID e neanche il Touchscreen

Senza dubbio Apple ha apportato dei consistenti miglioramenti alla linea MacBook e i nuovi MacBook Pro ne sono una prova concreta. Ma nonostante ciò, mancano ancora il Face ID e il touchscreen, due funzionalità molto attese ed estremamente utili su un portatile. Come mai Apple non le ha implementate? Lasciamo la parola a due dirigenti che ci spiegano il motivo di queste assenze apparentemente ingiustificate.

I due dirigenti Apple sono stati intervistati dal Wall Street Journal e hanno cercato di chiarire perché sui nuovi Mac non abbiamo ancora visto il Face ID (novità introdotta nel 2017 con l’iPhone X, ma che potrebbe rivelarsi un’ottima soluzione di sicurezza e autenticazione anche per i portatili) e il touchscreen (tecnologia che Apple ha implementato per la prima volta con l’iPhone nel 2007 e che sarebbe utile anche nell’utilizzo quotidiano di uno schermo più grande).
Due funzioni apparentemente banali, ma che renderebbero l’esperienza utente più confortevole. I notebook di Windows, ad esempio, hanno già implementato il riconoscimento facciale “Windows Hello” già da tempo.

Ecco il perché

Comunque sia è impensabile che il Face ID non possa sbarcare sui Mac in un prossimo futuro, ma per ora il problema che sorge pare sia di livello tecnico: un modulo troppo ingombrante da implementare, o forse una scelta prettamente dettata dai margini di guadagno.

E che dire del touchscreen? Che scusa si inventerà Apple?

Anche per i nuovi MacBook di quest’anno il touchscreen rimane solo una bella speranza. L’assenza della tecnologia touch pare che debba essere ricercata nel fatto che un Mac con schermo sensibile al tocco potrebbe cannibalizzare il mercato degli iPad, ragione alquanto opinabile che il vicepresidente senior per la progettazione dell’hardware, John Ternus, non ha ne confermato ne rigettato.

John Ternus ha spiegato: Produciamo il miglior computer touch del mondo con iPad. È totalmente ottimizzato per questo. E il Mac è totalmente ottimizzato per l’input indiretto. Non abbiamo davvero sentito un motivo per fare cambiamenti”.

LEGGI ANCHE: iMac in uscita nel 2022: un piccolo regalo di Apple per il nuovo anno

Apple ascolta i suoi clienti

Durante l’intervista, i dirigenti non hanno dimenticato di ribadire e sottolineare che Apple è “sempre in ascolto dei suoi clienti” ed è quindi pronta a tornare sui propri passi qualora alcune novità non siano gradite agli utenti.

Se guardiamo indietro nel tempo, Apple è già tornata sui suoi passi in diverse occasioni: rispetto al redesign del 2016, per esempio, Apple ha riportato alcune porte sui MacBook Pro come HDMI e MagaSafe, rimosso l’indigesta Touch Bar e rivisto la tastiera.