Mangiare davanti ad uno schermo è dannoso? Ecco come reagisce il nostro corpo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:54

Ormai davanti allo schermo di un computer, o davanti alla televisione, ci si passa la giornata. Letteralmente. E spesso anche momenti di relax sacrosanti, come i pasti, vengono consumati di fronte allo schermo. Nulla di più sbagliato.

Mangiare di fronte allo schermo, quanto di più nocivo - MeteoWeek.com
Mangiare di fronte allo schermo, quanto di più nocivo – MeteoWeek.com

Mangiare infatti dovrebbe essere una pratica consumata con calma, a tavola, lontano da fonti di distrazione come lo schermo del computer o l’ennesima serie televisiva, e soprattutto con consapevolezza. Già, perché mangiare è una cosa seria, e va fatta bene.

Fermarsi (si fa per dire) a mangiare di corsa di fronte alla televisione o al computer, non rendendosi conto di cosa si sta mangiando, praticamente, è nocivo innanzitutto per la linea. Se mangiamo senza consapevolezza, infatti, ci alziamo ancora più affamati di prima, e questo porta a mangiare più di quello che realmente ci serve.

Organizzare un pasto conviviale può far bene alla salute alimentare

Scegliamo con cura il cibo che mangiamo - MeteoWeek.com
Scegliamo con cura il cibo che mangiamo – MeteoWeek.com

Un’altra cosa che mina seriamente la linea è mangiare di fronte a serie televisive che possano generare ansia o paura. Il motivo è presto detto: ingerire cibo ha un effetto calmante sulla psiche, perché regala una sensazione di conforto. Pertanto se si mangia di fronte ad una serie televisiva paurosa o di genere action, si rischia di mangiare di più perché questo calma l’ansia o l’adrenalina che ne deriva.

Un altro problema legato ai pasti consumati troppo in fretta riguarda la digestione. Come riportato su La Gazzetta dello Sport dalla biologa Flavia Bernini, «mangiare con i cinque sensi è essenziale per garantire una buona digestione». Cosa significa? Che mangiare senza cognizione di causa, porta sia a mangiare troppo, sia a farlo troppo in fretta. Questo porta a ingerire una quantità esagerata di aria, oltre che di cibo, che alla lunga provoca un rallentamento cronico della digestione ed anche la fastidiosa sensazione di gonfiore e mal di stomaco.

LEGGI ANCHE >>> I piani di Intel per riprendersi Apple: ecco cosa accadrà

Un consiglio della nutrizionista e biologa, per poter imparare ad assaporare meglio il cibo, è di abbassare spesso le posate durante il pasto. Infatti, si chiamano “posate” proprio per questo motivo: devono essere messe giù ogni tanto, per poter prendere le giuste pause anche durante il pasto, che va fatto in maniera consapevole.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp avanti a tutta Privacy! ecco l’aggiornamento definitivo

Mangiare in maniera consapevole significa anche prendersi cura di se stessi con il cibo, che è a tutti gli effetti una coccola. Ed una alimentazione sana e consapevole, anche se non particolarmente calorica, può essere a tutti gli effetti una coccola per il nostro corpo. Scegliere i propri pasti, sedersi a tavola con la famiglia, preparare il cibo con calma e amore verso se stessi, sono i primi e fondamentali passi da compiere per avere un’alimentazione sana ma anche gustosa.