Siete curiosi del nuovo iOS? Ecco qualche chicca che potrebbe esservi sfuggita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:28

Cinque novità di iOS 15 che migliorano la nostra quotidianità e possiamo provare fin da subito. Scopriamole insieme!

Ecco le novità di iOS che puoi usare subito! – MeteoWeek.com

Il 20 settembre scorso è stato rilasciato ufficialmente iOS 15. Tra tutte le novità che Apple ha riservato per noi, ce ne sono alcune usufruibili nell’immediato che sono di sicuro interesse per tutti gli utenti.

Le novità

  • Full Immersion
  • FaceTime e SharePlay
  • Testo Live
  • Ricerca Spotlight
  • Notifiche

Concentriamoci di più!

Nel nuovo sistema operativo, Apple ci offre degli strumenti per migliorare la nostra concentrazione e ci aiuta a dedicarci meglio alle nostre attività. La funzione può essere testata agendo sulla voce “Full immersion” nelle Impostazioni. Una soluzione utile per ridurre le distrazioni filtrando le notifiche e le app in base ai soli contenuti su cui vogliamo focalizzarci.

La funzione Concentrazione è altamente personalizzabile e grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale, ci suggerisce quali persone e quali app possono inviare notifiche e quindi avere la nostra attenzione. I suggerimenti di Concentrazione sono basati sulle abitudini dell’utente. Se abbiamo più dispositivi dell’ecosistema Apple, ci basta impostare la funzione in uno solo di questi e automaticamente sarà applicata a tutti gli altri.

Dunque potremo creare delle pagine della schermata Home con app e widget specifici per i momenti in cui c’è bisogno di concentrarsi, per visualizzare soltanto le app pertinenti e ridurre le tentazioni.

Quando la modalità Concentrazione di un utente blocca le notifiche in arrivo, il suo stato viene mostrato in automatico in Messaggi al mittente, informandolo che l’utente non è al momento raggiungibile.

Ma come funziona in concreto?

Ad esempio, al mattino durante il lavoro, è possibile scegliere la schermata iniziale per mostrare solo le app relative al lavoro, i widget e i messaggi dei colleghi. La sera, invece, è possibile mostrare le app per lo svago, o scegliere di ricevere messaggi da tutti. Queste modalità possono essere attivate per un’ora, o programmarle quando si esce o si rientra in una posizione specifica, o possono essere programmate in base agli eventi del calendario.

LEGGI ANCHE: iOS 15 non sarà per tutti: Apple già nei guai

Facetime e SharePlay

Facetime si aggiorna implementando la funzione di condivisione SharePlay. Le conversazioni risultano ora più naturali grazie ad una qualità audio senza precedenti. La voce dell’interlocutore sembrerà arrivare dal punto esatto in cui lo stesso appare sullo schermo (richiede iPhone con chip A12 o versione successiva).

Facetime ci mostra anche la modalità Ritratto, pensata per dare alle videochiamate una visualizzazione simile alla fotocamera con cui possiamo sfocare una parte e metterne a fuoco un’altra. Con il nuovo aggiornamento, la app ci mostra anche una nuova vista a griglia che permette di vedere più partecipanti contemporaneamente, funzione simile a quella di Zoom.

Ma la vera chicca riguarda gli utenti Android, perché con iOS 15 potranno usare anche loro FaceTime tramite il programma di navigazione web dedicato, a partire dal collegamento ricevuto nell’invito di un altro utente.

Con Shareplay invece possiamo condividere un’esperienza con chiunque vogliamo: da un brano preso direttamente da Apple Music a un film, fino ad un’intera serie tv o possiamo  semplicemente condividere lo schermo per visualizzare le app.

Testo Live

L’intelligenza artificiale di iOS 15 ci permette di riconoscere il testo in una foto, così da trasformare l’immagine di una ricetta scritta a mano in testo editabile, copiare i lunghi numeri dell’IBAN senza sforzi oppure identificare il numero di telefono sull’insegna fotografata di un negozio e chiamarlo direttamente.

LEGGI ANCHE: Carta d’Identità e altri ID nell’iPhone grazie al nuovo iOS15

Ricerca Spotlight

Con iOS 15 la Ricerca Spotlight fa uso della stessa intelligenza utilizzata dal Testo Live. L’intelligenza artificiale ci viene in soccorso per cercare le foto per località, persone, scene o oggetti. Spotlight offre una ricerca di immagini web e nuovi risultati multimediali per attori, musicisti, serie TV e film. E quando si cerca un contatto, ad esempio, adesso appariranno anche le conversazioni recenti, le foto condivise e persino la sua posizione, se condivisa con Dov’è.

Notifiche più intelligenti

Vengono ridisegnate le notifiche che ora includono anche le foto dei contatti se si tratta di persone o icone più grandi per le app, facilitandone l’identificazione. Inoltre, per ridurre le distrazioni, è presente un nuovo riepilogo delle notifiche, dove vengono raggruppate quelle meno urgenti, ritardandole e mostrandole quando è più opportuno. I messaggi urgenti vengono presi subito in carico e consegnati all’istante.