In arrivo le chiamate vocali, e altro, con il nuovo aggiornamento di Gmail

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:24

Se l’hybrid work coinvolge anche voi, non potrete che apprezzare il nuovo aggiornamento funzionale di Gmail

E’ possibile non utilizzare gmail? – MeteoWeek.com

E se la vostra app Gmail di posta mobile diventasse una scrivania da portare comodamente in tasca? È questa la domanda che si saranno posti gli sviluppatori che hanno lavorato al nuovo aggiornamento di Google.
Per chi ha già un account, e sfrutta appieno le potenzialità di Workplace dal suo laptop , questo potrebbe essere l’aggiornamento definitivo che potrebbe svincolarli per sempre e rendere il lavoro ibrido ancora più efficiente ma allo stesso tempo flessibile.

Tutti i colleghi saranno raggiungibili quasi come se si fosse nella stessa sede, permettendo di cogliere anche le sfumature delle conversazioni e il completamento delle informazioni scambiate in contesti più formali.

LEGGI ANCHE: Gmail uno strumento fantastico, ma un gran ficcanaso: cosa rischiamo?

Il progetto è quello di consentire all’app di posta mobile di avviare chiamate vocali e audio tutto un’unica soluzione, senza essere costretti ad uscire dall’app per utilizzare altri software. L’immaginario costruito dal Big Tech è quello di portare su mobile le dinamiche degli incontri con i colleghi. La chiacchierata che scambiamo in corridoio, piuttosto che la parola e la risata che passano da una postazione all’altra.

Per utilizzare questa nuova funzionalità, quando l’aggiornamento sarà disponibile basterà avviare una chiamata, e dall’altra parte, un “telefono” associato ad una casella di posta Gmail squillerà. Tutto molto semplice. L’unica condizione necessaria sarà possedere un account Google ed avere l’app presente sui nostri dispositivi. Il vantaggio è quindi quello di avere più servizi in un’unico prodotto.

Gmail e Workplace non smettono di stupirci

dati privati google
Prossimamente sarà possibile mantenere le funzioni smart su Gmail, Chat e Meet, preservando però i propri dati personali. – MeteoWeek.com

Ma questa novità non è la sola news che bolle in pentola. Il macro ambito specifico, nel quale si sta sviluppando, è proprio la multifunzionalità della piattaforma Workspace. Lo smartworking infatti necessita di molti validi alleati, e questo contenitore di servizi è sicuramente quello che, con precisione e completezza, li raggruppa tutti, e sta diventando lentamente ma inesorabilmente basilare.

LEGGI ANCHE: Facebook pronta a dichiarare guerra a Zoom: ecco Horizon Workrooms, dove le chiamate di lavoro non saranno più le stesse

Non per ultimo lo sviluppo di Spaces che consisterebbe nella versione migliorata e più performante di Rooms.
Le funzionalità che lo rendono così prezioso sono, per sommi capi:

  • Meeting hybrid più user friendly, con un sistema di pianificazione e gestione che permette anche il lavoro asincrono
  • Meet calling e Compenion mode , un plus per avviare conversazioni più fluide e spontanee, e che evita il fastidioso effetto eco, solitamente riscontrato quando una parte di partecipanti è in presenza e l’altra in remoto

Per completare il quadro, l’azienda statunitense ha lanciato anche due nuovi dispositivi, il più piccolo One Desk da 27” e il fratello maggiore Series One Board da 65”, che promettono entrambi, con modalità differenti, di dare una sferzata al lavoro. Insomma, con tutti questi tips, restare sul pezzo sarà più facile che mai.