Amazon e la lotteria dei regali: così il colosso dell’e-commerce spinge i suoi dipendenti a vaccinarsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:18

Amazon ha sviluppato in America una stravagante, e astuta, iniziativa volta a premiare i dipendenti vaccinati contro il Covid-19. E i premi sono da capogiro.

Nuovi incentivi firmati Amazon – MeteoWeek.com

Amazon ha inaugurato “Max Your Vax” (trai il massimo vantaggio dalla tua vaccinazione, per tradurla alla bell’e meglio in italiano), una lotteria che metterà in palio assegni fino a 500.000 dollari ma anche macchine e viaggi (case libri auto viaggi e fogli di giornale cit.) per i suoi dipendenti impegnati nella logistica e nei magazzini, che potranno dimostrare di aver ricevuto il vaccino contro il coronavirus SARS-CoV-2.

Una scelta, quest’ultima, piuttosto coerente con la politica assunta dal gigante dell’e-commerce, che contrariamente a molte altre aziende dell’industria tecnologica (volendo fare qualche nome, pensiamo soprattutto a Google e Facebook), ha preferito evitare la strada dell’imposizione nei confronti dei propri dipendenti.

Con il Green Pass, si arriverà a richiederlo negli uffici? Sarà molto probabile, e bisognerà vedere queste aziende come agiranno.

E’ giusto premiare le persone solo perchè si vaccinano? – MeteoWeek.com

Va da sé, ad ogni buon conto, che iniziative come quella che ci apprestiamo a parlare costituiscono un vero e proprio incentivo alla vaccinazione, sulla medesima lunghezza d’onda delle AirPods di prima generazione offerte gratuitamente ai più giovani in “quel” di Washington DC.

Bloomberg ha avuto modo di leggere l’annuncio interno all’azienda che presentava l’iniziativa ai dipendenti, reintroducendo anche l’obbligo per tutti, vaccinati e non, di indossare la mascherina proprio a partire da lunedì 9 agosto.

LEGGI ANCHE: Amazon Alexa entra nell’educazione: lanciato nuovo servizio per aiutare i bambini a leggere

Assegni e viaggi come incentivo per la vaccinazione contro il covid-19

In totale i premi in palio sono 18, per un montepremi di oltre 2 milioni di dollari: due assegni da 500.000 dollari, sei da 100.000 dollari, cinque macchine (non è chiaro quali) e cinque pacchetti vacanze (non è chiaro dove).

In una mail ripresa da Bloomberg, la portavoce di Amazon Kelly Nantel ha detto che: “crediamo che il miglior modo per proteggere i nostri lavoratori in prima linea e le comunità dalla diffusione del COVID-19, sia attraverso le vaccinazioni. Siamo orgogliosi di aver organizzato oltre 1.100 sessioni di vaccinazioni all’interno delle nostre strutture in modo da rendere semplice il processo per i nostri dipendenti e le loro famiglie“.

Il vaccino di Covid-19, per Amazon, non è un problema, ma una necessità – MeteoWeek.com

Da un lato non c’è dunque un formale obbligo di vaccinarsi, dall’altro lato emerge tuttavia una sorta di incoraggiamento implicito a fare il vaccino contro il Covid-19, a fronte per l’appunto dello sviluppo di iniziative premiali.

Con il senno di poi, una persona dovrebbe vaccinarsi per dovere civico e morale, non certo per vincere una macchina, ma Amazon le vuole tentare tutte per assicurarsi un posto di lavoro sicuro.

L’ultima in ordine cronologico è quella andata in scena nei giorni scorsi e ribattezzata sotto l’appellativo di “Max Your Vax“.

Tutti i dipendenti Amazon vaccinati in America potranno infatti partecipare a un concorso a premi che permetterà loro di vincere sostanziosi omaggi, quantificati in un valore complessivo che tocca i due milioni di dollari.

Amazon al momento non ha imposto a nessuno dei suoi lavoratori di vaccinarsi anche se, rispetto ad altre aziende il cui business verte unicamente o quasi attorno al software, è chiaro che l’enorme rete logistica e non solo impone sempre e comunque il lavoro di tantissimo personale in presenza e a stretto contatto con altri colleghi.

LEGGI ANCHE: Amazon Fresh sbarca a Roma: in cosa consiste?

Da cosa è nata l’idea?

L’idea di proporre ai propri dipendenti dei “premi” qualora decidessero di farsi vaccinare non è comunque inedita.

A Hong Kong, ad esempio, un gran numero di aziende propongono incentivi simil con regali che spaziano da automobili Tesla a orologi Rolex, da buoni regalo fino a lingotti d’oro del valore di 1 milione di dollari.

Una sorta di grande incentivo per motivare i propri lavoratori.