Entra in possesso di un dominio da milioni di dollari: giovane documenta il tutto su Twitter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30

Un ragazzo argentino, di nome Nicolas Kuroña, ha esposto su Twitter una bizzarra vicenda vissuta nei giorni scorsi: è riuscito ad acquisire legalmente il dominio di Google in Argentina, google.com.ar, per la cifra di quattro dollari. Il “sogno” di diventare milionario tuttavia è durato ben poco, dato che il colosso big tech è riuscito a tornare in possesso del proprio dominio

dominio
Un giovane argentino è riuscito ad acquisire il dominio di Google Argentina per alcune ore. – MeteoWeek.com

Registrare un dominio sul Web oggigiorno è qualcosa di molto semplice. Sono presenti infatti numerosi provider e servizi di hosting che permettono di registrarne uno a prezzi davvero ridotti, per poter aprire un proprio sito con indirizzo riconosciuto.

In tutto questo è possibile anche acquisirne uno dalle varie “liste” di domini disponibili in Rete: è già accaduto in passato che qualcuno riuscisse a rilevarne determinati dal valore estremamente elevato. E’ questo il caso di un ragazzo argentino che, tramite Twitter, ha documentato tutta la bizzarra vicenda che ha vissuto nei giorni scorsi.

Leggi anche: Influencer motociclista smascherata: è un cinquantenne che usa FaceApp

Nicolas Kuroña, il ragazzo che ha acquistato il dominio di Google in Argentina (per poco tempo)

La storia che vi riporteremo in questo articolo riguarda Nicolas Kuroña, un ragazzo argentino che, come citato poco sopra, ha documentato tramite Twitter la breve “avventura” da lui vissuta.

Kuroña infatti ha dimostrato tramite alcuni tweet di essere riuscito ad acquistare il dominio di Google Argentina, ovverosia google.com.ar. A stupire sono soprattutto due elementi: il prezzo e la “falla” che hanno permesso al giovane di acquisire il dominio. Per quanto riguarda il prezzo, Kuroña è riuscito a intascare il dominio per soli quattro dollari (in peso argentino 540 AR). La falla che ha permesso al ragazzo di fare tutto ciò consiste nel fatto che il dominio era scaduto nel momento in cui è riuscito a portare a termine l’acquisizione: recandosi sul sito Nic.ar infatti tale dominio era disponibile all’acquisto senza alcuna restrizione.

Ricordiamo che Nic.ar è il sito della Direzione Nazionale del Registro dei Domini Internet, e offre un servizio di acquisizione di domini non ancora assegnati/registrati oppure scaduti.

dominio
Una schermata che illustra chiaramente la fase di down vissuta da Google Argentina dopo l’acquisto del dominio (fonte: isitdownrightnow.com) – MeteoWeek.com

Le conseguenze e la conclusione della vicenda

L’acquisizione da parte del giovane argentino ha portato ad una completa interruzione del servizio Google in Argentina per una durata di circa tre ore. Al termine di queste si è infranto il sogno di diventare milionario per Kuroña, dato che Google è tornata in pieno possesso del proprio dominio.

Leggi anche: Fa un incidente in diretta TikTok: follower lo salva a 1.000 km di distanza

Restano comunque forti dubbi sul motivo per cui il dominio google.com.ar sia stato acquistabile per quel piccolo frangente di tempo. Dopo la pausa di tre ore Google è stata indicata come reale proprietaria, e da questo emerge l’ipotesi secondo cui Kuroña in realtà non ha mai acquisito definitivamente google.com.ar: piuttosto si è trattato di un possibile bug, con il dominio notificato come scaduto ma in realtà ancora in pieno possesso del colosso di Mountain View.