Samsung sta pensando ad uno smartphone che si piega due volte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:10

Stando a quanto riportato da alcuni rumors, Samsung avrebbe progettato lo sviluppo di uno smartphone pieghevole due volte. Il foldable in questione dovrebbe proporre un form factor del tutto diverso rispetto a quello visto su Galaxy Fold finora

samsung
Il foldable in questione avrebbe due pieghe anziché una soltanto, rendendo lo smartphone molto più flessibile nell’utilizzo. – MeteoWeek.com

L’evoluzione più recente in materia di smartphone riguarda senz’altro i dispositivi pieghevoli. Alcune grandi aziende produttrici di smartphone, come Samsung, Motorola e Huawei hanno già prodotto i propri telefoni pieghevoli: al lavoro ci sarebbe anche Apple, tuttavia ad oggi non si hanno ulteriori conferme in merito.

Il beneficio più grande dato dagli smartphone pieghevoli è la loro flessibilità di utilizzo e comodità: possiedono le stesse dimensioni di uno smartphone classico, quando chiusi, e quando vengono aperti si trasformano in mini-tablet utilizzabili comodamente ovunque. Chiaramente possiedono un “punto critico” nella piega dello schermo, tuttavia le case produttrici provano la piegatura centinaia di migliaia di volte prima di immettere nel mercato il prodotto.

Una grande novità però potrebbe arrivare presto da Samsung stessa, che è già in qualche modo esperta nella creazione di questi device: il prossimo modello potrebbe infatti avere due pieghe anziché una.

Leggi anche: Samsung Glasses : la competizione degli occhiali smart entra nel vivo

Samsung: il futuro foldable potrà essere piegato due volte?

A riportare questo rumors è un report pubblicato da Nikkei, secondo il quale Samsung avrebbe in cantiere un altro smartphone oltre a Galaxy Z Flip 2 e Z Fold 3. Si tratterebbe di un foldable, quindi un altro smartphone pieghevole, che però può essere piegato due volte.

Lo schermo in questione dunque avrebbe due pieghe e l’obiettivo di questa peculiare caratteristica sarebbe la possibilità di adattare il telefono a più utilizzi, rendendolo un dispositivo estremamente flessibile e comodo, ancor di più dei foldable attualmente in circolazione. Già in passato alcuni brevetti avevano suggerito il possibile arrivo di uno smartphone doppiamente pieghevole, e il report di Nikkei recente lo conferma di nuovo.

Il formato di schermo cui Samsung starebbe puntando è il 16:9 o 18:9, risoluzioni molto comuni e decisamente diverse dal 25:9 cui abbiamo potuto assistere ad esempio su Galaxy Z Fold 2. La piena estensione dello smartphone con due pieghe, quindi, garantirebbe una risoluzione tradizionale e non anomala, con benefici per molteplici aspetti: in primis i giochi, ma anche a tutte quelle app che, finora, hanno presentato bande nere ai lati, vanificanti dell’utilità di avere un dispositivo pieghevole con schermo più ampio.

samsung
Un’immagine di Z Fold. – MeteoWeek.com

Le prospettive per il progetto

Samsung, secondo il report di Nikkei, si sarebbe data alcune scadenze ben definite nell’ambito della progettazione di questo foldable peculiare. La fine del 2021 sarebbe la deadline precisa entro la quale l’azienda coreana mira a rimpiazzare la serie Galaxy Note anche e soprattutto sul volume di vendita, previsto all’incirca attorno alle 10 milioni di unità complessive.

Leggi anche: Samsung Galaxy A52: al debutto ufficiale lo smartphone con il 5G per tutti

Per quanto riguarda l’ipotetica data di uscita del foldable doppiamente pieghevole, al momento non si conosce nessun altro dettaglio oltre a quelli sopra citati. Come sempre in questi casi bisogna soltanto aspettare novità da parte dell’azienda stessa.