Russia-Cina, accordo per la costruzione di una stazione spaziale lunare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:15

Russia e Cina hanno firmato un memorandum di intesa per la costruzione di una stazione spaziale sulla luna. Una risposta al programma Artemis?

russia cina stazione spaziale
La Russia guarda avanti e firma un importante accordo per “recuperare campo” nell’esplorazione lunare – MeteoWeek.com

La Russia e la Cina hanno siglato un memorandum di intesa che prevede la costruzione congiunta di una stazione spaziale internazionale lunare. Lo ha reso noto in un comunicato Roscosmos, ovvero l’agenzia spaziale russa. La stazione internazionale verrà impiegata principalmente per scopi di ricerca, sulla superficie e/o nell’orbita lunare. L’accordo è stato firmato da Dmitry Rogozin, direttore generale di Roscosmos, e da Zhang Kejian, direttore della China National Space Administration (CNSA), nonché l’agenzia spaziale cinese.

Il comunicato afferma che la stazione spaziale potrà essere utilizzata “da altri Paesi interessati e dai partner internazionali, con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione nella ricerca e promuovere l’esplorazione dello spazio con scopi pacifici per gli interessi di tutta l’umanità”. Inoltre, Russia e Cina si appoggeranno alla stazione spaziale per “svolgere lavori di ricerca multidisciplinari e polivalenti, tra cui l’esplorazione della Luna, osservazioni lunari, esperimenti e verifiche tecnologiche con la prospettiva di scoprire una eventuale presenza umana sulla luna”.


Leggi anche:


La nota non indica né il cronoprogramma del progetto né le somme investite, ma la conclusione di questo accordo è sicuramente è una grande opportunità per la Russia, rimasta – come riportato dal Moscow Times – indietro rispetto agli Stati Uniti e alla Cina nell’esplorazione della Luna e di Marte. Inoltre, lo scorso anno Mosca ha perso anche il monopolio dei voli con equipaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS), dopo il successo della missione Crew Dragon di SpaceX.

La Cina, invece, nel dicembre 2020, con la missione Chang’e-5 ha raggiunto un traguardo storico, riportando sulla terra dopo 40 anni dei campioni di suolo lunare.

Russia e Cina costruiranno una nuova stazione spaziale: una risposta al programma Artemis?

russia cina stazione spaziale
I loghi di Roscosmos, l’agenzia spaziale russa, e della China National Space Administration (CNSA), l’agenzia spaziale cinese, firmatarie del memorandum – MeteoWeek.com

Come riportato dal sito specializzato statunitense SpaceNews, l’annuncio del memorandum russo-cinese conferma la decisione della Russia di non “unirsi” al programma Artemis, avviato dalla NASA nel 2017 col fine di di stabilire una presenza autosufficiente sulla Luna. Esso prevede una serie di norme e principi (stilati nell’ottobre 2020) da rispettare per partecipare al programma di esplorazione lunare.

Zhang Ming, ricercatore sulla sicurezza internazionale e sulle questioni spaziali presso l’Accademia delle scienze sociali di Shanghai, ha dichiarato a SpaceNews che sia la Cina che la Russia “hanno delle difficoltà” nel lavorare con gli Stati Uniti per diversi motivi. La Russia aveva infatti espresso preoccupazione in quanto riteneva che Artemis fosse “troppo incentrato sugli Stati Uniti”. “Negli ultimi anni, gli Stati Uniti stanno portando avanti la loro agenda spaziale in modo aggressivo e talvolta unilaterale, nonostante le preoccupazioni del resto del mondo, che hanno reso la Cina e la Russia molto preoccupate” ha evidenziato Zhang Ming.