DJI FPV, il drone da corsa che reinventa il volo in prima persona

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30

DJI lancia FPV, il suo drone di ultimissima generazione: riprese 4K a 140 km/h e volo immersivo in prima persona. Ecco le sue caratteristiche

dji fpv
Il nuovo drone da corsa DJI FPV – MeteoWeek.com | fonte: DJI

DJI reinventa nuovamente l’esperienza di volo con FPV, il suo nuovo drone di ultima generazione. Annunciato già durante lo scorso anno, DJI FPV è ora realtà e ha tutte le carte in regola per affermarsi come uno dei droni più interessanti presenti sul mercato. Infatti, esso è in grado di fondere prestazioni estreme e riprese video di ottima qualità: un binomio sinonimo di qualità. Ma, come tutti sappiamo, la qualità ha un prezzo: DJI FPV costa la bellezza di 1.349 euro, eppure sembra valerli tutti. Se questa cifra non ti ha spaventato, ecco allora le sue caratteristiche tecniche.

DJI FPV, caratteristiche principali

L’ecosistema di questo nuovo modello si compone di drone, controller, visore FPV e controller motion engine per l’utilizzo ad una mano.

Partiamo, ovviamente, dalla velocità: DJI FPV è un drone da corsa dotato di GPS, sistema di posizionamento VPS e 4 motori in grado di spingerlo fino ad una velocità di 140 Km/h, accelerando da 0 a 100 km/h in soli 2 secondi. La batteria in dotazione ha una durata di circa 20 minuti, ma naturalmente questo parametro è variabile, in base alla tipologia d’utilizzo.

Il flusso video è garantito dal sistema Ocusync 3.0, il quale offre un raggio massimo di 10 km, doppia frequenza con commutazione automatica, bitrate di 50 Mbps e metodi anti-interferenza di ultima generazione. La cam in dotazione è in grado di eseguire riprese fino a 4K/60 fps o 1080p/120 fps. I filmati possono essere archiviati in formato H.265 o H.264: essi occupano meno spazio sulla scheda di memoria, tuttavia conservando buona parte dei dettagli durante la compressione. La stabilizzazione e la fluidità delle immagini è garantita dalla tecnologia RockSteady EIS. Sul controller è stato incluso un pulsante di frenata d’emergenza, che permette di frenare il drone ed effettuare lo stazionamento in volo nel punto in cui si trova.

Le modalità di visualizzazione

dji fpv
Il drone in volo – MeteoWeek.com

Passiamo ora al visore DJI FPV Goggles V2, anch’esso basato su Ocusync 3.0 per garantire una visione di alta qualità. Esso consente ben tre modalità di visualizzazione:

  • Ad altà qualità: 1440x810p a 60 fps con un campo visivo (FOV) più ampio di 142°. In questo caso la latenza è inferiore a 40 millisecondi
  • A bassa latenza: 1440×810p a 120 fps con 142° FOV con latenza del segnale inferiore a 28 millisecondi
  • Audience: in modalità Audience la prospettiva del pilota si condivide, e permette di collegare fino a otto set di visori aggiuntivi alla visuale del pilota, in modo che anche gli spettatori possano sperimentare il volo.

Leggi anche:


Le modalità di volo

DJI FPV può essere utilizzato in tre modalità distinte:

  • Normale (N): In modalità N, DJI FPV funziona in modo simile ad altri droni prodotti dall’azienda cinese. Come modalità di volo più accessibile, essa consente di attivare i sensori di rilevamento degli ostacoli sulla parte anteriore per avvisare quando sono in avvicinamento e rallentare il velivolo.
  • Manuale (M): progettata per gli utenti più esperti, con la modalità M si prende il pieno controllo del drone. Tutti i sensori e le funzioni di stazionamento sono disabilitati.
  • Sport (S): un ibrido tra le due modalità appena citate: offre alcune delle capacità di movimento dinamico fornite dalla modalità M insieme ad alcune delle principali caratteristiche di sicurezza della modalità N.

Altre caratteristiche relative al nuovissimo drone DJI FPV sono disponibili sul sito ufficiale di DJI.