Google Maps, la novità: ora mostra il prezzo del carburante ai distributori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00

Alcuni utenti segnalano la possibiltà di visualizzare su Google Maps il prezzo del carburante per alcuni distributori. Ma la nuova funzione non sembra ancora essere disponibile per tutti

google maps prezzo carburante
Google Maps si arricchisce con una nuova feature – MeteoWeek.com

Altra novità in arrivo su Google Maps, dopo la recente introduzione della modalità split screen con Street View. In questi giorni, infatti, alcuni utenti europei hanno segnalato la possibilità di visualizzare il prezzo del carburante su Google Maps, semplicemente toccando sull’icona di un distributore. La novità, segnalata dal sito tedesco SmartDroid, è la conferma ad alcuni screenshot che hanno iniziato a circolare in rete già dallo scorso autunno, indicanti appunto informazioni sui prezzi dei carburanti direttamente sull’app di navigazione più famosa al mondo.

Google Maps: come visualizzare il prezzo del carburante

Per sfruttare questa nuova feature sarebbe sufficiente utilizzare l’ultima versione di Maps, cercare il nome di un distributore di benzina e premere sopra all’apposito riquadro. I prezzi saranno visibili nel seguente modo.

google maps prezzo carburante
Un esempio di distributore di benzina su Google Maps con indicato il prezzo del carburante. Si nota (nel piccolo riquadro rosso) l’icona gialla raffigurante una pompa di benzina: se presente, indica che per quel benzinaio sono visualizzabili i prezzi – MeteoWeek.com

Come riportato da everyeye.it, se non compaiono ancora i prezzi, è possibile provare ad accedere al programma Beta. Per fare questo, bisogna iscriversi al programma mediante il portale ufficiale, accedere con l’account Google e premere sul pulsante “Diventa un tester”. Dopodiché, è sufficiente scaricare l’ultima versione dell’app dal Play Store.

La nuova funzione non è disponibile per tutte le stazioni di rifornimento, ma in alcuni casi è possibile visualizzare non solo il prezzo di diesel e benzina (nonché i più comuni), ma anche di GPL e metano. Le stazioni di rifornimento indicanti i prezzi sono contraddistinte da un simbolo giallo raffigurante una pompa di benzina, simile alla spia della riserva della macchina, come visibile nell’immagine sopra.


Leggi anche:


Al momento, questa novità non è ancora disponibile per tutti: il sottoscritto ha testato questa funzione dopo un aggiornamento dell’app su iOS e tutto è filato liscio. È vero, molte altre applicazioni dedicate permettevano di controllare direttamente il prezzo del carburante al fine di trovare il più vantaggioso, ma Google – implementando questa funzione direttamente su Maps – si dimostra sempre più attenta ai dettagli.