PosteMobile e la partnership con Vodafone: quali vantaggi e soluzioni porterà?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:47

PosteMobile sfrutterà la rete Vodafone per le chiamate e internet

Poste Italiane sceglie Vodafone – meteoWeek.com

Vodafone batte tutto e sfila a WindTre il contratto di fornitura di rete dei servizi di telefonia mobile di Poste Italiane.

L’operatore virtuale che fino ad oggi ha permesso ai suoi utenti di utilizzare la rete per navigare e parlare sfruttando un accordo con WindTre, diventerà Vodafone.

La rete capillare e la miglior offerta ha permesso alla società capitanata da Aldo Bisio di divenire il nuovo fornitore di servizi di PosteMobile che ad oggi conta la bellezza di oltre 3 milioni di utenti.

Sebbene non siano ancora state svelate le tempistiche, è tutto fatto per il ritorno di PosteMobile su rete Vodafone.

Trattandosi ormai di un Full MVNO a tutti gli effetti, i clienti dell’operatore non saranno nemmeno costretti a sostituire la loro attuale SIM, perché il passaggio sulla nuova rete avverrà senza soluzione di continuità, verosimilmente nel corso dei prossimi mesi.

Il passo vincente firmato Vodafone e OpenFiber

Vodafone era già entrata nel mondo PosteMobile con la rete fissa. Il gruppo infatti, guidato da Matteo Del Fante, era riuscito ad aggiudicarsi il contratto di fornitura dei servizi fissi di Poste Casa.

Aldo Bisio invece assieme ai suoi collaboratori ha aggiunto anche la rete mobile e ha permesso a Vodafone di aggiudicarsi anche la parte di PosteMobile per quanto riguarda la fornitura dei servizi appunto mobili come navigazione web e telefonate.

Sul fronte rete fissa invece, Poste Italiane ha scelto di collaborare con TIM e OpenFiber per contribuire a rendere ancora più capillare la banda ultra larga in Italia, abbattendo una volta per tutte il divario digitale. Anche in questo caso non è noto quanto partiranno le prime offerte, ma sappiamo che il brand che si occuperà del nuovo servizio sarà PostePay.


Leggi Anche:


 

Vodafone collabora con Poste Italiane sbaragliando la concorrenza – MeteoWeek.com

Vodafone è riuscita a portare a casa il tutto grazie ad un’offerta difficile da superare dalla concorrenza, almeno secondo le indiscrezioni, e in un momento come questo in cui la telefonia mobile sta vivendo mesi di forte sfruttamento è senza dubbio un risultato importante quello di aver scalzato la concorrenza ed essersi aggiudicati i servizi di un operatore grande come quello di PosteMobile.

PosteMobile non è il primo arrivato nel mercato degli operatori virtuali visto che conta la bellezza dioltre 3 milioni di utenti paganti e con SIM attive.

Una fetta di clientela decisamente importante che ha fatto gola a Vodafone soprattutto per l’utilizzo della rete.

Vodafone che negli ultimi anni ha dovuto rivedere i suoi piani dopo l’arrivo sul mercato italiano di Iliad che ha letteralmente scosso la concorrenza con le sue offerte fortemente concorrenziali (ne avete un assaggio qui ).

Anche la pandemia da COVID-19 ci ha messo del suo con un aumento importante del consumo a causa dello smart working e della didattica a distanza.

Insomma mesi importanti per Vodafone e per gli operatori mobile.

Di seguito, un estratto del comunicato stampa rilasciato da OpenFiber .

L’emergenza COVID ha reso ancora più chiara la necessità di accelerare lo sviluppo digitale dell’Italia e in particolare il passaggio ad una rete di accesso interamente in fibra” ha commentato Elisabetta Ripa, Amministratore Delegato di Open Fiber. “L’accordo strategico con Poste conferma l’apprezzamento del mercato per una un’infrastruttura ad altissime performance, in grado abilitare i servizi di cui il nostro Paese ha bisogno, facendo leva sulla capillarità del network degli Uffici Postali per portare ovunque i servizi, con particolare riguardo ai piccoli centri che maggiormente soffrono il digital divide.”.