SOLO ID1 mini, il PC fisso che sta in tasca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Un vero e proprio mini-PC dalle dimensioni veramente “mini”, 100% Made in Italy e progettato da uno studente universitario, Fabio Distefano autore del progetto, appassionato d’informatica: si chiama SOLO ID.1 mini e si tratta di un computer basato su scheda Raspberry pensato per risultare accessibile a tutti e pronto all’uso. 

Il sito di SOLO ID1 mini-PC – MeteoWeek.com

Come accennato l’hardware si basa sulla scheda Raspberry Pi nello specifico il modello 4 B, mentre il sistema operativo in dotazione è Raspberry Pi OS. Alle scuole viene offerta la possibilità di acquistare un’edizione personalizzata con permessi modificati e blocchi pre-impostati per tutti quei siti che per ovvie ragioni dovrebbero risultare inaccessibili agli alunni. Il progetto vuole fornire a varie fasce di utenti un mini computer accessibile, economico, facile da usare e pre-configurato, personalizzandolo il più possibile in modo da fornire un prodotto plug and play in base alle esigenze dell’acquirente.

Ogni esemplare è assemblato a mano dalla prima vite all’ultimo bullone. Questa scelta, derivante dalla tradizione artigianale italiana, assicura una unicità ad ogni dispositivo e una qualità senza paragoni. È online un canale YouTube comprendente i tutorial che spiegano nel dettaglio le funzionalità del dispositivo. Vi è inoltre per i più esperti la possibilità di configurarne uno da zero a seconda delle proprie necessità.

Nel primo caso i prezzi vanno da 169 a 229 euro (senza tener conto degli sconti disponibili attualmente sul sito ufficiale), altrimenti si può arrivare a quasi 300 euro per possedere un “full optional” nella versione “/the social dilemma_” ispirata al documentario Netflix. Questo kit dovrà essere montato, un’operazione non difficoltosa ma sufficiente per tenere lontani i meno avvezzi, e soprattutto dovrà essere installato un sistema operativo.

Esistono moltissime guide che aiutano ad effettuare l’installazione, ma in ogni caso stiamo parlando di sistemi Linux, in grado di scoraggiare facilmente se non si è appassionati o esperti. L’utente all’interno della confezione troverà il Mini-PC completo di manuale d’uso completo e di facile utilizzo, l’alimentatore, un cavo HDMI-MicroHDMI e la Micro SD con il sistema operativo preinstallato chiamato Raspberry Pi OS, che bisognerà solamente inserire all’interno dell’apposito slot nel PC.

La versione Transparent del “/the social dilemma_”

Il case è stato progettato in modo da rendere facile l’accesso ai connettori che offre la scheda Raspberry: quattro porte USB (due in versione 3.0), un connettore LAN, un ingresso per jack audio, due ingressi micro HDMI e un connettore USB-C, (utilizzato per l’alimentazione).


Leggi Anche: 


Tra le diverse applicazioni pre-installate troviamo una suite office (LibreOffice), un browser internet (Chromium), un riproduttore multimediale (VLC), un software di accesso remoto (VNC) e altre. Ovviamente se si è abituati a Windows bisognerà fare un piccolo sforzo per reimparare gli iter di utilizzo per le pratiche più comuni quale l’installazione di programmi.

In termini di performance si tratta comunque di un prodotto idoneo per tutti coloro che desiderano un dispositivo di navigazione internet, visualizzare la posta elettronica, redigere qualche documento grazie alla suite office e dare un’occhiata ai social network, in un formato ridotto ed economico che con un pò di fantasia potrete trasformare in una console da retro-gaming!