La nuova funzione di Traduzione Live di Alexa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:46

Alexa, l’assistente vocale di Amazon, ha lanciato pochi giorni fa una nuova funzione chiamata Live Translation.

Amazon Echo supporterà la live translation – MeteoWeek.com

Questa nuova funzione consente di tradurre simultaneamente le conversazioni tra persone supportando italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese, hindi e portoghese. La traduzione “live” può essere avviata comodamente con un comando vocale intuitivo quale: “Alexa, traduci spagnolo”. L’assistente di Amazon emetterà in risposta un segnale acustico per segnalare che l’utente può iniziare a conversare con l’interlocutore avente la stessa funzione attiva, il che permetterà di visualizzare anche la trascrizione del contenuto in tempo reale sui device Echo di produzione della società ad entrambi gli utenti in contatto.

Per supportare al meglio le nuove capacità di Alexa, Amazon ha comunicato le modifiche effettuate all’assistente virtuale per far sì che possa gestire in modo ottimale le pause naturali presenti durante le conversazioni, cambiando così la tolleranza rispetto alle interruzioni.

Esistono poi altre soluzioni disponibili sul mercato che possono soddisfare questa richiesta, la scelta andrebbe effettuata sempre in base alle esigenze personali rispetto all’utilizzo che se ne deve fare: si tratta di dispositivi elettronici portatili in grado di funzionare in tempo reale anche in assenza di una connessione ad internet (si tratta perciò di traduttori offline) che registrano e traducono una frase da una lingua a un’altra e viceversa grazie a una banca dati scaricata in precedenza all’utilizzo su una memoria interna. E’ molto utile per comunicare all’estero, quando anche solamente un secondo di tempo, che potrebbe essere quello che impieghi per chiamare Alexa o di aprire l’app dedicata, ti fa scappare l’occasione per comunicare in maniera corretta e/o adeguata.

Esistono anche dei traduttori simultanei che funzionano offline in vendita – MeteoWeek.com

Non sottovalutare tra le altre cose l’aspetto della durata della batteria: sì, perché la capacità della batteria in stand-by (pausa) e in utilizzo garantirà molte e molte ore di funzionamento (alcuni di questi dispositivi fino a 60 ore) rispetto a un cellulare che pur avendo una batteria capiente avrà comunque parecchie task, che lo faranno scaricare rapidamente durante una giornata di utilizzo media in cui ti ritrovi in giro in vacanza o durante un viaggio. Contando anche solamente il fatto che durante la giornata si debba utilizzare spesso la funzione di traduttore vocale.

Un opzione simile “premium” è WT2 un traduttore simultaneo che permette di avere in sostanza una traduzione in tempo reale di ciò che viene detto. Si tratta di una coppia di auricolari wireless che permettono di avere una traduzione in real-time di ciò che viene detto in 36 lingue differenti, con il supporto a 84 accenti diversi grazie all’ausilio di una IA avanzata. L’elevatissimo tasso di successo nella traduzione di questo dispositivo dipende molto anche dall’avanzatissima tecnologia di riduzione dei rumori ambientali che ha esso ha integrato.


Leggi Anche:


Il progetto è stato lanciato su Kickstarter in qualità di campagna di crowdfunding avente  risultati grandiosi: sono stati raccolti oltre 276.000$ entrando pubblicamente in commercio, permettendo al wearable di abbattere realmente (e aggiungerei, con un certo stile) le barriere linguistiche.