Sony trova la soluzione alla crisi del chip: nuovo hardware per le PS5

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Strano il destino degli amanti del gaming, ma solo con la Playstation: voler spendere soldi (di listino, senza perderci troppo) ma non poterlo fare. Già, per comprare la PS5, nonostante siano passati due anni, è un’impresa: bisogna stare sempre collegati per cercare qualche benedetta offerta, e potrebbe non bastare.

Sony 20220520 tech
Sony – MeteoWeek.com

Sono passati quasi due anni, infatti, dal lancio di PlayStation 5 e la situazione delle scorte continua a peggiorare. Tutta colpa della pandemia da Coronavirus che ha allargato la crisi dei chip. Per capire una situazione che ha dell’incredibile, basti pensare che soltanto poche settimane fa la disponibilità delle scorte della PS5 era la peggiore dai tempi del lancio.

Le cose potrebbero cambiare. Come evidenziato da Zuby Tech, lo stock di PlayStation 5 sembra destinata a iniziare a migliorare, molto presto. AMD, infatti, ha avviato la produzione di massa dell’AMD Ryzen 7 6800U, che è il suo ultimo chipset basato sul processo TSMC 6nm FinFET. Lo stesso chip che probabilmente alimenterà la nuova variante di PlayStation 5, che è stata tra le voci per un po’ di tempo ormai.

Forse è la volta buona: una PlayStation 5 per tutti

PlayStation 5 20220520 tech
PlayStation 5 – MeteoWeek.com

La prova più credibile riguardo a una PlayStation 5 riprogettata è emersa qualche giorno fa, quando una nuova PlayStation 5 modello “CFI-1200” è stata registrata per la certificazione di design in Giappone. Questo è abbastanza diverso dallo schema di denominazione “CFI-11XX” esistente per i modelli esistenti di PlayStation 5. Certo, fra il dire che sarà una PS5 migliorata e il farlo, c’è di mezzo tempo e denaro, ma già il fatto che esista il pensiero stupendo di una PlayStaion 5 per tutti quelli che la vogliono, è già un passo avanti.

Con ogni probabilità, comunque, l’ultimo chipset non altererà l’abilità tecnica di PlayStation 5. Il cambiamento si basa principalmente sui componenti e darebbe a Sony un ulteriore vantaggio grazie alla migliore disponibilità dell’ultimo chipset.

I report avevano precedentemente affermato che Sony avrebbe iniziato la produzione di queste console riprogettate, dal secondo trimestre in poi, e sembra che sia sulla buona strada per questo.

Con un nuovo chip e una versione della Playstation 5 in arrivo, la situazione delle scorte potrebbe migliorare in misura considerevole, sia per Sony. Che potrebbe finalmente centrare il suo obiettivo vendita, per il momento molto lontana a causa della non reperibilità di console per colpa dei chip. Sia soprattutto per gli amanti del gaming, che stanno aspettando francamente da troppo tempo.