Apple Silicon M1 Ultra, è l’ora della verità: ecco pubblicati i benchmark

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Abbiamo delle prove attendibili di quelli che potrebbero essere i dati ufficiali del Silicon M1 Ultra di Apple, ossia il suo chip di ultima generazione. In questo modo avremo l’opportunità di sapere se saranno efficienti o meno, quindi vediamo di scoprirlo subito per costatarne l’effettiva potenza.

Apple Silicon M1 Ultra, è l'ora della verità: ecco pubblicati i benchmark
Ecco la presentazione del chip Silicon M1 Ultra della Apple, molto prestante in generale e pronto ad essere utilizzato a pieno – MeteoWeek.com

Le presentazioni di Apple, durante il suo evento ufficiale, non sono andate affatto male. I device messi a disposizione per ognuno di noi hanno fatto un’ottima impressione, ragione per la quale crediamo che non siano passati per niente inosservati. Tuttavia, c’è qualcos’altro che pare sia riuscito ad attirare l’attenzione di tutti gli spettatori.

Parliamo dell’Apple M1 Ultra, ossia il nuovo processore arrivato ultimamente.
i test effettuati al riguardo sono stati pubblicati interamente dall‘account Twitter Benchleaks, seppur non ci sia modo di sapere se siano dei risultati veritieri oppure no. Ma di che tipo di dati si tratta?

Le analisi delle info ottenute

Apple Silicon M1 Ultra, è l'ora della verità: ecco pubblicati i benchmark
Le performance del processore sono state analizzate in maniera accurata dagli esperti. oltre che messe a confronto con altre GPU già uscite e che sono molto conosciute – MeteoWeek.com

Gli esiti ottenuti dall’M1 Ultra, per quanto riguarda la sessione di Geekbench 5 pubblicata sulla piattaforma, parlano di 24,055 mila punti in Multi-core, ossia un valore assai vicino a quello che si può avere con un AMD Ryzen Threadripper 3990X e i suoi 64 core. In questo caso si aggirano attorno ai 25,000 mila, dunque non è un numero da prendere sottogamba.

Comunque, l’Apple M1 Ultra è stato annunciato in occasione dell’evento Peek Performance di Apple di ieri, e si compone di fatto di un paio di M1 Max interconnessi con una tecnologia proprietaria chiamata UltraFusion, la quale appartiene alla Mela. Sono costituiti da una CPU da 20 core, un’altra da 64 core e un totale di 128 GB di memoria unificata che può far uso di una banda passante di 800 GB.

Ma, al di là del numeri e delle teorie, è fattuale che l’AMD Ryzen Threadripper 3990X possa registrare un punteggio fra il 4 e il 5% più alto se messo a confronto con il nuovo processore di Apple. Parliamo di un TDP decisamente più veloce rispetto a quello dell’M1 Ultra, il quale si fermerebbe a soli 60W praticamente.

Gli attuali processori consumer top di gamma, come Intel Core i9-12900K e AMD Ryzen 9 5950X per esempio, non riescono ad andare oltre alla metà dei dati con il Geekbench 5. Quindi, da questo punto di vista, non troviamo grandi differenze per quanto riguarda i risultati in single-core, tuttavia Apple non si dimostra essere la migliore in assoluto in termini di prestazioni.

Ma attenzione: non significa che i chip della casa di Cupertino non stiano ottimali, anzi, tutt’altro. Infatti le info che vengono presentate non riflettono le reali prestazioni del processore, quindi dovremo attendere maggiori dati in corrispondenza al tipo di sistema operativo per cui deve essere sfruttato. Quindi, aspettiamo di vedere le informazioni vere e proprie prima di giungere a conclusioni affrettate.