Cos’è successo a Fortnite? Epic Games al lavoro per sistemare la situazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00

Il down di fine anno, circoscritto al 29 dicembre, può essere paragonato alla classica punta di un iceberg sta ha sbattuto Fornite, uno dei sparatutto in terza persona, sviluppato da People Can Fly e pubblicato da Epic Games per console e PC, che da quattro anni sta dominando la scena dei gaming. Proprio per questo motivo i suoi problemi fanno più rumore.

Fortnite 20220102 tech
Fortnite, popolare gioco di Epic Games – MeteoWeek.com

Dopo ore e ore di offline, l’accesso a Fortnite è stato ripristinato, ma non si sono ancora spinte le forti critiche di milioni di utenti, che evidenziano una situazione tutt’altro che idilliaca. Una situazione che Epic Games sta cercando di sistemare.

Per ore, troppe, i giocatori di Fortnite non sono stati in grado di accedere al popolare battle royale, una delle tre modalità, insieme a Salva il mondo e Modalità creativa, che condividono lo stesso motore grafico.

Epic Games, un moment tutt’altro che magic. Quante grane per Fortnite

Epic Games 20220102 tech
Epic Games cerca di sistemare i problemi con Fortnite – MeteoWeek.com

Epic Games, assicura la CNN, sta indagando sulle motivazioni che hanno provocato il down: problemi di accesso, matchmaking ma non solo. Secondo la versione ufficiale, riportata sul profilo di Twitter, i server di gioco sono andati offline, causa forti problemi di stabilità. Lo stesso Epic Games, il creatore di Fortnite, ha riscontrato difficoltà nella sua più ampia libreria di giochi.

Fortnite ha avvisato i giocatori del servizio ripristinato tramite Twitter, promettendo ai giocatori di fornire “maggiori dettagli la prossima settimana su ciò che stanno facendo per aiutarti a recuperare il tempo perduto“. Proprio nel momento in cui dovrebbero – condizionale d’obbligo – arrivare il Doom Slayer, altre skin Microsoft e Bethesda, sebbene al momento manchi ancora l’ufficialità di Epic Games, che evidentemente sta pensando ad altro. Nel Capitolo 3, comunque, vi sono diversi utili trucchi per iniziare al meglio la propria avventura nel battle royale.

LEGGI ANCHE >>> Apple Share Play, che cos’è?

Da mesi, comunque, Epic Games deve far fronte a tante grane. Lo scorso novembre, Il CEO Tim Sweeney ha fatto notizia per la sua battaglia pubblica contro le commissioni riscosse Apple e Google quando gli utenti effettuano acquisti in-app, o più semplicemente shoppano. Nel 2020, Fortnite è stato rimosso dall’App Store di Apple per consentire agli utenti di acquistare valuta di gioco direttamente da Epic, aggirando le commissioni di Apple ma violando la politica dell’azienda sugli acquisti in-app. Epic Games ha presto citato in giudizio Apple che, in un caso di alto profilo, ha avuto la meglio dal momento che il giudice Yvonne Gonzalez Rogers, che ha presieduto il caso, si è schierato dalla parte del colosso di Cupertino, su quasi tutta la linea.

LEGGI ANCHE >>> Tesla ci ripensa: niente più giochi durante la guida

Epic Games solo su un fatto ha avuto ragione: Apple non può vietare agli sviluppatori di app di informare gli utenti sulle opzioni di pagamento al di fuori dell’App Store. Epic Games ha impugnato la sentenza, ricorrendo in giudizio. Ma nel frattempo Fortnite deve ancora tornare sull’App Store. Ora il down e la testimonianza di un moment tutt’altro che magic.