Jailbreak PlayStation 5, che cosa sta succedendo?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Un noto gruppo di hacker, che già in passato si era fatto conoscere per alcune azioni informatiche contro le console della Sony, è ritornato a compiere altri disastri. Infatti, ha affermato di aver già iniziato il processo di jailbreak per la PlayStation 5.

Jailbreak PlayStation 5 che cosa sta succedendo?
La PlayStation 5. a quanto pare, presenta più problemi del previsto – MeteoWeek.com

I cybercriminali rientrano tra i maggiori problemi da affrontare in questo ultimo decennio, soprattutto a seguito dell’evoluzione della tecnologia e dell’arrivo di nuovi mezzi con cui poter fare attacchi hacker più facilmente. Ciò, ovviamente, è un dilemma da risolvere visto e considerato che non sia semplice tenere testa a questi pirati informatici.

E ne abbiamo avuto la prova con un noto team che, in passato, era riuscito a superare con successo le difese sia della PlayStation 3 che della PlayStation 4 in poco tempo, e pare che adesso il suo obiettivo sia il successore di queste console. Di quale dispositivo stiamo parlando? Beh, è semplice indovinarlo: la PlayStation 5.

LEGGI ANCHE: Facebook abbandona per sempre il suo Face ID: che cosa comporta questa scelta

La piena conferma è arrivata direttamente da parte loro, e in modo specifico nel profilo Twitter chiamato fail0verflow, in cui è stato detto che sono già riusciti ad entrare in possesso delle chiavi di root della PS5. Dunque sono pronti per dare inizio ad un jailbreak vero e proprio.

Come ci sono riusciti

Secondo quanto riportato, le difese erano deboli a causa di una falla di sicurezza presente a seguito dell’ultimo aggiornamento, la quale ha facilitato il lavoro di un altro hacker che si è occupato di oltrepassare queste protezioni, cioè Andy Nguyen. Le conseguenze di queste azioni non sono da poco. E questo perché, avendo oltrepassato le protezioni informatiche della PlayStation 5, per gli hacker adesso sarà possibile installare delle applicazioni di Linux sul sistema dopo aver acquisito le chiavi di root.

Ma è anche vero che, come questa console, pure altri dispositivi si trovano nella stessa situazione, perciò aspettiamo l’arrivo di nuovi costum firmware e che saranno utili principalmente per poter interrompere questi attacchi hacker tanto pericolosi quanto imprevedibili.

Non è detto, però, che ci riescano facilmente. Ricordiamo che Sony dovrà trovare la falla di sicurezza allo scopo di impedire ai pirati informatici di ottenere altre chiavi di root, per cui dovremo attendere ulteriori notizie in merito prima di poter sapere qualcosa di più al riguardo.

LEGGI ANCHE: Risarcimento da 4,5 mln di dollari per aver crackato il Nintendo Switch: rischia il carcere

E al di là di quale sarà l’esito di questa vicenda, sicuramente, in futuro, vedremo altri attacchi hacker del genere – se non peggiori – contro i devices di Sony, oppure verso altre società che si occupano dello stesso ambito o simili. Le grandi aziende vengono sempre prese di mira visto che, trovare il minimo errore nelle difese informatiche, può permettere agli esperti di questo settore di fare breccia nei loro sistemi.