Whatsapp, Telegram e Signal tutti in uno? Così sembra, grazie a questa app

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:30

Praticamente puoi chattare su tutte e tre le piattaforme senza doverle aprire una ad una. Un modo facile e veloce di stare in comunicazione. 

WhatsApp, Telegram e Signal in un’unica soluzione grazie a Element – MeteoWeek.com

Element One ci semplifica la comunicazione con gli altri

Si chiama Element One ed è l’offerta che ci consente di utilizzare non solo Matrix Messenger decentralizzato, ma anche WhatsAppTelegram e Signal in un’ unica app.

Si tratta di un software facile da usare, come un servizio completamente gestito dal fornitore. Tramite la funzione gateway, gli utenti di altre applicazioni di messaggistica possono passare più facilmente da un’applicazione all’altra. Ma ci sono dei limiti: Element infatti avvisa che le chiamate con o senza trasmissione video non funzionano tra piattaforme diverse.

Element basa il servizio su un concetto fondamentale: facilitare l’interazione tra le app di messaggistica grazie a Matrix, lo standard aperto per comunicazioni sicure e decentralizzate.

Matrix sembra promettere bene e già si pensa che in futuro le app di messaggistica tradizionali lo adotteranno per un’esperienza utente superiore.

Element One rappresenta un enorme cambiamento di passo. È un modo di utilizzo illimitato e molto conveniente di avere tutti Matrix, WhatsApp, Signal e Telegram in un unico posto: significa avere tre miliardi di utenti combinati in una sola volta!

E’ un ponte che connette tutto il mondo

Element One è ad oggi il modo più semplice e veloce per ottenere bridging illimitato su WhatsApp, Signal e Telegram.

Come possiamo usare Element? Basta registrarsi sul sito web oppure, in alternativa, possiamo migrare il nostro account Element esistente per mantenere l’elenco delle stanze e il nome visualizzato. Connettere l’account Element One gli account WhatsApp, Signal e/o Telegram richiede solo pochi click e una rapida scansione di un codice QR sullo schermo.

Cosa è supportato e cosa no

I bridge supportano conversazioni, inviti, immagini e allegati. Al momento però, non supportano le chiamate vocali o video tra le piattaforme (sebbene siano supportati gli allegati vocali e video).

LEGGI ANCHE: Telegram batte Whatsapp con l’ultimo aggiornamento: ecco cos’è cambiato

“Un’esperienza infinitamente migliore”

Chi utilizza Element One ottiene un account sull’homeserver one.ems.host di proprietà del team. È ospitato da Element Matrix Services ed “è costantemente mantenuto secondo i più alti standard e le migliori pratiche dagli esperti che hanno creato Matrix, offrendo un’esperienza infinitamente migliore rispetto ai tipici homeserver pubblici gratuiti per tutti”.

Ma come la mettiamo con la privacy?

Sappiamo che il sistema non impedisce la raccolta di dati da parte di WhatsApp. Element e Matrix invece sono messenger decentralizzati con crittografia end-to-end. Ma pare che gli sviluppatori siano al lavoro per limitare l’utilizzo dei nostri dati.

Le nostre chat su WhatsApp, Signal o Telegram saranno catturate da quelle app centralizzate e soggette ai T&C di tali provider – e che avranno ancora bisogno un account su queste piattaforme per inoltrare i loro messaggi.

La crittografia end-to-end inoltre è necessariamente interrotta quando i messaggi verso (e da) WhatsApp, Signal e Telegram passano attraverso i bridge. I bridge operano nell’ambiente EMS affidabile di Element, senza scansione dei contenuti o datamining, ma le conversazioni attualmente collegate non sono archiviate crittografate end-to-end in Matrix. Molto probabilmente lo saranno in futuro.

Le conversazioni da elemento a elemento (e a qualsiasi altra app Matrix che supporta la crittografia end-to-end)risultano ancora crittografate end-to-end per impostazione predefinita e supportano anche chiamate vocali e videochiamate.

LEGGI ANCHE: WhatsApp avanti a tutta Privacy! ecco l’aggiornamento definitivo

Gli utenti hanno il pieno controllo dei loro dati e delle conversazioni

Gli utenti mantengono il controllo dei propri dati e delle conversazioni, nonostante Element One sia ospitato da Element Matrix Services.  Se un utente di Element One desidera spostare il proprio account e la cronologia delle conversazioni su un host diverso, è facile farlo utilizzando uno strumento di migrazione dell’account Matrix (ovviamente i servizi di bridging effettivi si interromperanno quando l’utente lascia Element One).

Ok ma quanto costa Element One?

Element One costa 5 dollari per utente al mese, che equivalgono a circa 4,30 euro mensili. Il provider offre anche altri gateway, inclusi Microsoft Teams e Slack. Questi sono disponibili a un costo aggiuntivo o sono inclusi in altri pacchetti di licenza.