Sony Xperia Pro-I, il camera smartphone definitivo da quasi 2.000 dollari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:30

Sony ha presentato il suo nuovo smartphone, e a giudicare dal prezzo con cui si presenta immaginiamo che si tratti di qualcosa di davvero stupefacente e difficile da immaginare.

Sony Xperia Pro-I, il camera smartphone definitivo da quasi 2.000 dollari
Il Sony Xperia Pro-I appare fin da subito come un cellulare molto professionale e ben curato – MeteoWeek.com

Sony, di recente, ha lanciato il suo nuovo Xperia Pro-I, dalla fotocamera principale dotata di una versione modificata del sensore da 1″ Exmor RS e con una risoluzione da 20 MP della camera compatta RX100 VII.

LEGGI ANCHE: Ecco cosa offre il volantino di Unieuro per gli Halloween Days

La “I” nel nome di questo cellulare, difatti, sta per “Imaging“, e si tratta di un telefono capace di scattare delle foto magnifiche e con una semplicità unica, non a caso il prezzo per questo telefono è molto più alto del normale.

Specifiche tecniche

La camera principale di Xperia Pro-I è un sensore Exmor RS da 1″ e 20 MP di tipo stacked-CMOS PDAF con DRAM integrata e pixel da 2.4 µm, assieme ad una lente Zeiss Tessar T* equivalente a 24 mm, stabilizzata e a doppia apertura: f/2 e f/4. Le foto, in 4:3, sono però da 12 MP perché usano solo una porzione del sensore.

La ragione di questa scelta risiede nel fatto di non combinare al sensore un obiettivo così largo da realizzare un cerchio di copertura che ne possa coprire uno più grande. Difatti intendiamo una immagine che viene portata sul piano focale, e non sul sensore. Inoltre l’obiettivo riesce a sfruttare solo una parte di questo, ovvero quello centrale che è equivalente a 12 MP.

Sony, al posto di usare un sensore da 1″ visto che non è possibile sfruttare tutta la superficie, ha deciso di implementarne uno da 2,4 µm per la grandezza dei singoli pixel e anche per recuperare più luce possibile. In aggiunta, nonostante il crop, le dimensioni utilizzabili lo rendono all’incirca da 1/1,31″, un dato da non sottovalutare per quanto riguarda gli smartphone.

Le altre due fotocamere sono a 12 MP da 2,5” ultra grandangolare per 16 mm uguali, f/2.2 e con autofocus dual pixel, mentre l’altra a 12 MP da 2,9” tele da 50 mm equivalenti, f/2.4, autofocus dual pixel e stabilizzazione ottica. Le tre fotocamere possono servirsi di un sensore ToF che fa loro compagnia sul retro e hanno persino il supporto del Real-time tracking.

Il telefono è in grado di registrare filmati fino a 4K con autofocus sull’occhio, e sfrutta le modalità sia Video Pro che Cinema Pro. In ambito video, su un rapporto di 16:9, è possibile utilizzare quasi totalmente il sensore da 1″. Le sue specifiche hardware sono, invece, le seguenti: ha un display OLED da 6,5″ 4K HDR 10 bit con un rapporto di 21:9 e una frequenza di aggiornamento massima di 120Hz. il pannello è in grado di raggiungere una luminosità di picco di 1.000 nit.

Il processore è uno Snapdragon 888, mentre ospita 12 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione. La batteria è da 4.500 mAh, con una carica rapida al 50% in 30 minuti usando un caricatore da 30 W, mentre ha una protezione IP65/68 con un jack audio da 3,5 mm oltre che uno slot per microSD con capacità fino a 1 TB.

LEGGI ANCHE: Nintendo Switch e gli sconti per il Black Friday

Il cellulare sarà disponibile – inizialmente – soltanto in Francia, in Germania e in alcuni paesi del Nord Europa, ma nel 2022 pare che arriverà anche in Italia. Il prezzo di lancio è di 1,799 dollari, preordinabile da ottobre e con disponibilità dal 10 dicembre.