Attenzione: diversi malware collegati alle app di Squid Game su Play Store

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:24

Qualcuno si sta approfittando del successo di Squid Game per poter danneggiare gravemente i nostri dispositivi. Ma in che modo ci riesce?

Attenzione: diversi malware collegati alle app di Squid Game su Play Store
Squid Game ha ottenuto un successo incredibile in poco tempo – MeteoWeek.com

Squid Game, in poco tempo, è diventato il fenomeno del momento e anche la serie più vista – attualmente – su Netflix. Infatti gli incassi sono stati elevati come anche le visualizzazioni sulla piattaforma, incrementando pure il numero di utenti connessi in un solo giorno.

LEGGI ANCHE: Face Pay e ti basta il volto per pagare il biglietto del bus

Ma se da una parte è successo quanto appena detto, dall’altra ci sono delle persone che sfruttano la popolarità di questa serie TV per poter diffondere dei malware direttamente da Google Play Store. La cosa bizzarra è che non parliamo nemmeno di un virus poco conosciuto, bensì di uno che, invece, ha da sempre tormentato gli smartphone.

Le analisi della cybersicurezza

Attenzione: diversi malware collegati alle app di Squid Game su Play Store
I simboli che hanno i personaggi rappresentano il tipo di ruolo che hanno nel gioco, come quello del soldato ad esempio – MeteoWeek.com

È quanto emerso dalle analisi di Lukas Stefanko, l’esperto di sicurezza informatica di ESET. Sembra che ci siano ben oltre 200 applicazioni che si ispirano a Squid Game, e che servono a far passare un pericoloso malware nei dispositivi. Questo è chiaramente un problema visto che non è stata lanciata alcuna app ufficiale.

Il virus in questione si chiama Joker, ed è anche una vecchia conoscenza del mondo Android. L’obiettivo del malware, dopo essere riuscito ad infettare il device camuffandosi come un app da scaricare e installare, è di accedere a dati riservati e attivare – all’insaputa dell’utente ovviamente – abbonamenti e servizi a pagamento.

Adesso aveva come sfondo Squid Game, ma grazie all’intervento degli esperti le applicazioni sono state trovate e rimosse con successo. Il problema sta nel fatto che siano state scaricate almeno 5.000 volte in totale, e anche se non esistono altri casi del genere è curioso il fatto di come abbiano pensato di diffondere Joker.

Ma il malware è soltanto una faccia della medaglia visto che, dall’altra, troviamo coloro che realizzano applicazioni per produrre soldi con pubblicità in-app, ma non è illegale farlo per quanto si sfrutti l’opportunità di ottenere denaro molto facilmente. Oltretutto questa tipologia di app pare che abbia raggiunto 1 milione di installazioni in soli 10 giorni.

Comunque vi consigliamo di riflettere bene prima di scaricare l’app di un qualunque prodotto famoso, dal momento che è impossibile sapere se sia un virus oppure un software fake in cui si entra e basta. Per scoprirlo basterà vedere se i permessi verranno richiesti, come quelli di scaricare sfondi, accedere all’applicazione, al telefono, ai contatti e agli SMS.

LEGGI ANCHE: Un altro passo verso Internet Satellitare con One Web, che lancia 36 nuovi satelliti in orbita

E se per caso non ci fossero queste autorizzazioni da dare o negare, disinstallate immediatamente l’applicazione dato che, con molta probabilità, avete beccato soltanto un software fasullo e con cui non potreste fare niente, se non rimanere delusi nel peggiore dei casi.