I programmi della Cina? Da Lungamarcia 8 a spazioplani, ecco cosa ci aspetta nel futuro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:03

Non si esaurisce il fermento suscitato dalla 13° China International Aerospace Expo dove sono stati presentati i progetti in fase di sviluppo 

L’ultimo saluto prima della partenza dei Takonauti per la Stazione Spaziale Cinese – MeteoWeek.com

La convention ha avuto principalmente come tema i razzi della serie Lunga Marcia 9 ma si è incentrata anche sul progetto basato su Lunga Marcia 5 che permetterà appunto di mandare i Taikonauti sulla Luna. Quest’ultima è il fronte più recente sul quale si stanno muovendo gli scienziati cinesi, impegnati anche sul piano delle ricerche su Marte. Tuttavia l’Expo non si è solo limitato a questo, ma ha aperto le porte alla presentazione di ulteriori ambiziosi temi.

Tra questi spicca l’innovativo Lunga Marcia 8R. Si tratterà del primo prototipo di razzo in fase di realizzazione che potrà essere riutilizzato per più lanci dall’agenzia spaziale CASC. Dal punto di vista creativo non siamo di fronte ad una novità, visto che questo tipo di veicoli sono allo studio di altre società, ma quello che porta la firma del governo sarà di gran lunga il più grande.

LEGGI ANCHE: Scovato l’asteroide 216 Cleopatra: con la sua forma particolare e i suoi 270km, ha affascinato gli astronomi che lo studiano da tempo

Il portavoce del team che si occupa di questo progetto, Xiao Yun ha annunciato che, secondo quanto stimato in fase preliminare, si tratterà di un razzo che potrebbe essere lanciato settimanalmente dalla base di Wenchang, situata a sud della Cina. Inoltre ha comunicato che gli obiettivi prestabiliti saranno quelli di ridurre le spese legate alla produzione di questi componenti, oltre che ottimizzare gli sforzi di produzione energetica.

Allo studio dell’Agenzia Spaziale cinese ci sarebbero diversi ambizioni e pionieristici progetti

Utilizziamo razzi spaziali, per trasportare mezzi e persone, ma se le missioni fossero in grado di riutilizzarli sarebbero certamente più sostenibili ed economici – Meteoweek.com

Gli scienziati hanno puntato, per la scelta del modello, alle sue caratteristiche tecniche. Lunga Marcia 5 rispetto a Lunga Marcia 9 risulta più leggero e sicuramente meno impegnativo in termini di integrazione della nuova tecnologia. Saranno la cura verso il “riuso” e la valutazione attenta degli aspetti economici a rendere questi razzi perfetti per la missione lunare, il cui obiettivo è quello di costruire un avamposto umano stabile e funzionale.

Tra le altre iniziative presente dalla China Aerospace Science and Technology Corporation (CASC) troviamo anche un motore a cherosene/ossigeno. L’ YF-102, questo il nome del progetto, ha così un’enorme potenza che riuscirà a garantire una spinta di 85 tonnellate. Come per i precedenti, l’aspetto dell’ottimizzazione non viene trascurato, e vedrà la sua produzione attraverso l’impiego di una stampante 3D.

LEGGI ANCHE: La Cina non si ferma e crea un Ingenuity tutto suo: così inizia la sua scalata verso Marte alle calcagna della NASA

Infine, ultimo ma non meno importante, è stato presentato un nuovo incredibile doppio spazioplano. Questo è spinto da motori di tipo turbo aided, Rocket augmented, Ramjet combined cycle Engine (TRRE). Una scelta accorta che rivoluziona in maniera drastica il concetto di decollo, da verticale orizzontale, assimilandolo sotto molti aspetti ai normali veicoli.