Turismo spaziale: ora si sa il costo del biglietto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:01

Se stavate organizzando le vostre vacanze, e il budget lo consente, potreste provare a considerare delle nuove stravaganti mete

Scoperte nello spazio due galassie primordiali - MeteoWeek.com
Affacciarsi ad un oblò e non vedere il mare ma l’infinità dello spazio potrebbe essere un sogno ora realizzabile- MeteoWeek.com

L’ultimo periodo è stato particolarmente intenso per le agenzie spaziali del panorama  internazionale. Infatti ora come non mai, seguono una serrata tabella di marcia e portano gli astronauti in orbita a ritmi martellanti.
Ma in parallelo alla loro attività scientifica sta fiorendo un mercato più prosaico ed effimero, che coinvolge investitori privati e si rivolge ad un target modo diverso.

Il turismo spaziale d’altronde non è una novità, ma potremo osservare come sia stato questo 2021 a dargli delle connotazioni che si stanno radicalizzando nell’immaginario comune.

LEGGI ANCHE: Secondo Axiom, la Stazione Spaziale Internazionale sarà pronta nel 2027

A partire dal target. In passato sono noti casi di civili inviati nello spazio, come i clamorosi esempi del giornalista Toyohiro Akiyama con una esperienza a bordo della MIR sostenuta da un sostanzioso finanziamento della sua azienda TBS nel 1990, o dell’imprenditore della JPL, Dennis Tito nel 2001. Oggi invece a detenere l’appannaggio di queste estrosità sono i miliardari del momento. Jeff Bezos, Richard Branson, Elon Mask e il giapponese Yusaku Maezawa vantano ormai dalla loro un consistente bagaglio di esperienze e una chiara direzione delle loro attività, anche dal punto di vista imprenditoriale.

I tariffari proposti e i prezzi dei biglietti non sono proprio accessibili a tutti

L’equipaggio di civili in orbita dell’ Inspiration4 non sarà che il pioniere dei successivi viaggi previsti per lo SpaceX e per Crew Dragon- MeteoWeek.com

Partiamo da una prima considerazione. Andare nello spazio e superare la linea di Karman non è la stessa cosa.

Se ci accontentiamo di superare di poco i limiti dell’atmosfera terrestre i prezzi sono decisamente più bassi. Per capirne l’ordine di grandezza consideriamo il costo dei ticket per la Virgin Galactic. Per salire a bordo dell’ammiraglia VSS Unity dovremo sborsare 450.000 dollari. Certo però dovremo attendere perché attualmente la compagnia di Branson rimane a terra, a causa di una irregolarità in fase di volo che l’ha fatta segnalare all’ente statunitense che si occupa della sicurezza degli spazioporti. Pertanto per rimanere su questa cifra, l’altra alternativa valida potrebbe essere quella di rivolgersi a Blue Origin.

Saliamo invece di prezzo se puntiamo a mete più alte. Volendo acquistare un viaggio in direzione ISS ci potremo rivolgere alla Space Adventures con una richiesta minima di 20 milioni di dollari fino ad un punto massimo di 35. Oppure, se la soluzione non facesse al caso nostro, ci viene incontro la NASA.

LEGGI ANCHE: Rientrano sulla Terra i quattro turisti spaziali saliti su SpaceX: ecco le prime reazioni

L’agenzia spaziale americana stacca ticket a bordo della Crew Dragon per 55 milioni di dollari. Un investimento sostanzioso, che spiega come il miliardario Jered Isaacman si sia fatto carico di 200 milioni di dollari nel caso del volo di Inspiration4.

Ovviamente questi sono numeri inaccessibili alla maggior parte della gente comune, alla quale non resta che sognare un non troppo lontano calo dei prezzi di vendita.