Google lancia le sue prime patatine… e sono Pixel!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:29

Il nuovo smartphone di Google trascende tutte le regole in termini di campagna marketing, e questa volta l’oggetto sono delle chips particolari

Google One, privacy e sicurezza garantita con la VPN - MeteoWeek.com
Google non è soltanto tecnologia, ma questa volta anche gusto gastronomico – MeteoWeek.com

Questa volta non si potrà fare che un grande applauso ai creativi della campagna marketing piu assurda mai creata per il lancio di uno smartphone.
D’altronde l’azienda californiana ci stava già facendo intuire che la partita corresse sul filo della fantasia e che ogni colpo può fare la differenza se conquista il cuore degli utenti.

Deve essere stato probabilmente questo il senso dell’ultima trovata firmata Google per reclamizzare il lancio dell’ultimo gioiello Pixel 6.

Il progetto si chiama Google Original Chips ed è la trovata più geniale che si potessero inventare. Parafrasando quello che è appunto il termine di “Chips” ovvero patatine. Dalla componente informatica, a quella gastronomica il passo è breve e fatto.

L’iniziativa è stata quella di distribuire pochissimi esemplari di questa limited edition, composta da soli 10000 pezzi, che ovviamente sono andati tutti a ruba.

LEGGI ANCHE: Google Fit ce la fa e raggiunge i “colleghi” nella fascia dei più scaricati, ecco cos’è cambiato

Il target tuttavia non era rivolto a tutti. A beneficiare dell’iniziativa sono stati solo i clienti giapponesi, noti soprattuto per la loro ricettività ad attività così fuori dagli schemi.

Le chips, da componente, a composto, tutto quello che sappiamo sull’ultimo must have della gastronomia

Google Pixel, gamma di dispositivi mobili che dal 2016 ha sostituito la precedente generazione, Google Nexus – MeteoWeek.com

Già tutto l’aspetto del pacchetto è una storia a se da raccontare. Si parte dai gusti, cinque in totale. Su ciascuno di essi non troverete i classici ingredienti tipici di tutti i prodotti, ma qualcosa che vi sorprenderà. Sono infatti le caratteristiche tecniche a fare bello sfoggio di se e a parlare di uno smartphone che promette di essere la più grande innovazione presente in campo. Quanto a colori e texture sono stati scelti gli stessi utilizzati per le scocche già anticipate sulle pagine Tiwitter dell’azienda di Mountain View.

Insomma nella guerra all’ultimo click non si fanno prigionieri. E questa è solo l’ultima intelligente trovata che ha seguito la precedente. Infatti pochi giorni fa, proprio a ridosso dell’evento di lancio delle novità in casa Apple, era stato richiamato in servizio un account dormiente dal quale pensavamo non avremmo più sentito parlare.

Invece per le poche migliaia di followers ancora fedelissimi alla serie, ecco che il redivivo Nexus ha cinguettato un nuovo messaggio ancora una volta. Ed è stato al contempo sibillino e definitivo “I’d wait for #Pixel6”.

LEGGI ANCHE: Pixel 6 Pro: dalla scheda tecnica a piccole curiosità

In attesa che Google ci ripensi, e rilanci la distribuzione anche in altri mercati, oltre a quello asiatico, gli utenti si consolano con le preview e la martellante distribuzione di immagini sia del dispositivo che dei pacchetti. Che ci siano nuove sorprendenti assi nella manica, e dovremo aspettarci qualche altra proposta inaspettata? Il lancio di Pixel 6 è sempre più prossimo e l’attesa ormai sta diventando più febbrile.