Smartphone in fiamme su un aereo: veivolo costretto ad un atterraggio di fortuna -[VIDEO]

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:13

Brutta avventura per il passeggeri del volo 751 della Alaska Airlines

I velivoli della flotta di Alaska Airlines -Meteoweek.com

Doveva essere un tranquillo volo per i 129 passeggeri e i 6 membri dello staff di un velivolo modello 737-900 in direzione Seattle.

Invece, diversamente da quanto ci si aspettava, il volo 751 della Alaska Airlines, in arrivo da New Orleans, si è rivelato una piccola avventura. Poco dopo essere atterratati all’aeroporto internazionale di Tacoma, è partita dal mezzo la segnalazione ai vigili del fuoco.

Alle 20:30, ora locale, tutte le persone a bordo sono state fatte velocemente evacuare, rispettando i rigidi protocolli di sicurezza in merito agli eventi di questo tipo.

Le dichiarazioni rilasciate dai funzionari della compagnia aerea risultano addebitare l’episodio all’improvviso fenomeno di autocombustione di un cellulare di proprietà di un passeggero. Sempre secondo quanto rilasciato dalle fonti accreditate non è possibile stabilire con certezza, in via ufficiale, quale specifico modello di apparecchio abbia preso fuoco.

La combustione ha completamente reso irriconoscibile l’oggetto. Tuttavia i testimoni oculari l’hanno identificato stabilendo che si è tratti di un Samsung.

LEGGI ANCHE: La conferma è arrivata: Samsung dice addio alla produzione della serie Note

La preparazione dell’equipaggio, in merito a sicurezza e prevenzione, non si è fatta attendere. Come da protocollo, una volta individuato l’oggetto infiammato, il personale di bordo è intervenuto tempestivamente.

Paura a bordo ma fortunatamente nessun ferito grave

Come dimostrato delle immagini e dai video catturati da alcuni passeggeri, e rimbalzate sulle reti social, tutta la vicenda si è svolta sotto il controllo del sistema di sicurezza. Lo staff ha dapprima stabilizzato la situazione contenendo l’oggetto in sacche per le batterie e solo successivamente con un estintore, spegnendo infine le fiamme.

Inoltre i portavoce dello scalo annunciano che solo pochissime delle persone a bordo necessiteranno di ospedalizzazione, a causa delle leggere ferite e abrasioni di lieve importanza riportate.

Per quanto riguarda le operazioni aeroportuali, i funzionari della compagnia, hanno dichiarato che l’aereo è stato posizionato in una zona di stallo,  e che l’incendio non ha causato ritardi o disservizi alle ordinarie tratte che transitano da e per Tacoma.

Nonostante non ci siano dati ufficiali il cellulare incriminato, come dichiarato del possessore è un Samsung Galaxy S21.  Il dispositivo pare abbia avuto un malfunzionamento improvviso e del tutto inspiegabile, le cui cause sono ancora tutte da approfondire. Le ipotesi sono tutte uno scenario aperto, e potrebbero rientrare nell’ambito delle componenti di assemblaggio del dispositivo, piuttosto che nelle condizioni ambientali legate a problematiche di pressurizzazione, o fasi di atterraggio, o all’utilizzo di componenti e/o accessori utilizzati in maniera impropria o non compatibili con la tecnologia Samsung.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S21 e S21+: finalmente tutto quello che bisogna sapere sui nuovi 5G

E’ quindi necessario ai fini della chiarezza e della trasparenza, sia per possessori Samsung Galaxy S21 che per i passeggeri in volo che sia aperta una inchiesta in tempi brevi, a cura della compagnia aerea e di Samsung. Specialmente perché, al momento, emergono malcontenti e timori da parte di chi possiede dispositivi con marchio Samsung.