Green Pass sempre a portata di mano? Questo ragazzo ha preso troppo sul serio questa frase

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:41

A causa delle restrizioni dovute al Green Pass, un ragazzo ha deciso di tatuarsi qualcosa di particolare sul proprio corpo.

Green Pass sempre a portata di mano? Questo ragazzo ha preso troppo sul serio questa frase
Il Green Pass, che ci permette di accedere a determinati luoghi come un bar o il cinema, adesso fa parte della nostra vita quotidiana – MeteoWeek.com

Ora come ora, per accedere a molti luoghi al chiuso, pare sia necessaria la presenza del Green Pass. È possibile ottenerlo dopo due dosi di vaccinazione, ma non tutti, come sappiamo, sono predisposti a farlo. Che sia per un motivo o per un altro, la tessera verde appare come un optional tranquillamente trascurabile secondo i più scettici.

Nonostante questo, un ragazzo si è contraddistinto da tutti gli altri per via di una scelta fatta sul suo corpo. In molti non ci credevano dopo averlo visto, soprattutto perché non si pensava che qualcuno potesse soltanto immaginare di farlo. Infatti, ha deciso di tatuarsi direttamente il Green Pass sulla sua pelle.

Il tatuaggio originale

Si tratta di Andrea Colonnetta, un ragazzo di 22 anni residente a Reggio Calabria e studente universitario. Dato che il Green Pass ormai appare indispensabile, ha scelto di farsi tatuare il Codice QR direttamente sul suo corpo in modo tale da portarlo sempre con se. Una scelta abbastanza ambigua, ma che ha suscitato l’interesse generale.
L’autore del tatuaggio si è perfino assicurato che funzionasse, allo scopo di renderlo effettivamente utilizzabile. Difatti non avrebbe avuto senso se fosse stato fatto solo a livello estetico, ecco perché il ragazzo si è preoccupato anche della sua piena funzionalità pratica.

LEGGI ANCHE: Green Pass su Google Pay ecco come fare: davvero facile, veloce e indispensabile

Gabriele Pellerone, il tatuatore, intervistato dal quotidiano online “Il Reggino“, ha dichiarato alcune frasi in merito alla sua scelta di tatuare il Green Pass sul corpo del ragazzo. Ha detto apertamente che: “Ci si tatua per diversi motivi, anche per ricordare un periodo storico come questo, e tutto ciò che ha generato o lasciato durante il suo percorso. A prescindere da ciò, non esiste un modo oggettivo di vedere le cose: che sia nel bene o nel male, ogni persona ha una storia da raccontare ed un proprio modo di vedere o interpretare ogni cosa, oltre ogni forma di pregiudizio.” Delle parole scottanti e che sono, in realtà, abbastanza veritiere.

Green Pass sempre a portata di mano? Questo ragazzo ha preso troppo sul serio questa frase
Molti sostengono che sia stata una mossa inutile quella di Andrea Colonnetta. Il suo tatuatore, però, afferma che lascerà comunque un segno nella storia – MeteoWeek.com

Difatti, abbiamo assistito anche alla reazione della gente attraverso la condivisione del tatuaggio sui social. Il ragazzo ha ottenuto un discreto riscontro tra i giovani, soprattutto in merito alla sua scelta di tatuare un Green Pass che forse, in futuro, potrebbe anche non funzionare più dopo nove mesi.

LEGGI ANCHE: Obbligo di Green Pass? portalo sempre con te nello smartwatch!

Può darsi che possa essere aggiornato nel corso del tempo e riutilizzato, qualora fosse ancora in vigore ovviamente. Un atto di coraggio che non può essere trascurato, soprattutto per la frase ironica con cui lo ricorderemo “Così ce l’ho sempre con me“. Al momento speriamo non decida di farne un altro!