Sony ZV-E10, un mix tra fotocamera mirrorless e telecamera pocket rivolta ai Creators

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:14

In principio fu ZV-1, la prima fotocamera ci casa Sony pensata espressamente per i vlogger. Ora coloro i blogger che pubblicano video sui social, praticamente un nuovo lavoro, hanno una valida alternativa. Una macchinetta fotografica che con 50 euro di più rispetto all’antesignana ZV-1 (749 dollari) hanno più funzioni.

ZV-1, la prima fotocamera ci casa Sony pensata espressamente per i vlogger - MeteoWeek.com
ZV-1, la prima fotocamera ci casa Sony pensata espressamente per i vlogger – MeteoWeek.com

Sony ha annunciato la ZV-E10, un mix tra fotocamera mirrorless e telecamera pocket rivolta ai Creators, una fotocamera con obiettivo intercambiabile APS-C che spera possa soddisfare le esigenze dei vlogger. Porta molte delle funzionalità proprie della ZV-1 che avevano piacevolmente impressionato: un obiettivo fisso in un formato di sensore più grande, comprese le novità per la messa a fuoco e le impostazioni di esposizione, a cui i vlogger potrebbero accedere più rapidamente.

LEGGI ANCHE >>> Sony brevetta una piattaforma per scommesse sugli eSports

La creazione di una fotocamera più grande offre alcuni vantaggi significativi che il tascabile ZV-1 non aveva, più spazio, magari per da utilizzare per ospitare un jack per cuffie, una migliore durata della batteria e un sensore più grande, con maggiore flessibilità di profondità di campo. L’evoluzione della ZV-1 risolve molte lacune, che prima erano presenti e ora sono svanite, prima fra tutte la stabilizzazione dell’immagine, basata sull’hardware. Mentre la ZV-1 includeva la stabilizzazione integrata nell’obiettivo, la ZV-E10 offre solo la stabilizzazione elettronica. Per integrare ciò, ecco anche la possibilità di registrare i dati grazie al sensore giroscopico in metadati, i quali possono essere utilizzati quando si applica la stabilizzazione nella post-produzione.

Sony ZV-E10 include anche la modalità Bokeh Switch, compatibile con i vlogger della ZV-1

Sony ZV-1, ora c'è una valida alternativa - MeteoWeek.com
Sony ZV-1, ora c’è una valida alternativa – MeteoWeek.com

Sensore da 24,2 megapixel con una gamma ISO nativa di 100-32.000, dotato dell’eccellente AF per l’inseguimento del soggetto, offerto sia dalla ZV-1 che dalle recenti fotocamere con obiettivo intercambiabile di Sony, la ZV-E10 include anche la modalità Bokeh Switch, compatibile con i vlogger della ZV-1, che commuta l’apertura per sfocare lo sfondo o metterlo a fuoco, nonché una modalità Product Showcase per applicare le impostazioni AF più adatte alla presentazione dei prodotti sulla fotocamera. C’è un display touchscreen completamente articolato per un funzionamento più semplice davanti all’obiettivo.

LEGGI ANCHE >>> Sony Xperia Pro uno strumento fotografico professionale che costa come un paio di iPhone

La ZV-E10 permette di effettuare live passando dall’app Edge Webcam (in questo caso l’audio dovrà arrivare da una fonte esterna alla camera) oppure, sfruttando il supporto ILC (UVC/UAC). Nessun upgrade, invece, a livello di risoluzione: come la ZV-1, anche la ZV-E10 può spingersi fino a un limite massimo dei 720fps 30p.

Queste le specifiche: sensore APS-C CMOS da 24.2 milioni di pixel, processore Bionz X, Video 4K (30/25/24p) o FHD (fino a 120p), Sensibilità ISO 100-32.000, Jack Microfono e Jack Cuffie, Supporto S-Log, USB streaming fino a 720fps 30p, microfono a 3 capsule con Windshield, Ingresso USB Type-C (Power Delivery), Tasti dedicati Bokeh Switch, Product Showcase, Face priority AE, 425 punti di autofocus con Eye AF e Tracking AF, batteria Li-ion di tipo NP-FW50 da 1020mAh, l’autonomia in modalità video prevista è di 120 minuti, l’equivalente di 440 scatti.

Nella ZV-E10 sono inclusi, come detto, un jack per microfono, delle cuffie da 3,5 mm e un microfono direzionale a tre capsule integrato, con una protezione antivento. Lo streaming live tramite USB è supportato per i telefoni con Android 11, sebbene non sia ancora disponibile con i dispositivi iOS. La ZV-E10 richiede fino a 80 minuti di registrazione video con una singola carica della batteria, quasi il doppio dei 45 minuti dichiarati dello ZV-1.