Il computer ci migliora, parola degli esperti universitari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:08

La tecnologia di smartphone e tablet non ci rende ‘stupidi’, non compromette cioè le nostre abilità cognitive, anzi le esalta.

La tecnologia ci rende più intelligenti? – MeteoWeek.com

La tecnologia è un qualcosa di neutro che non rende migliori o peggiori, a prescindere da quanto se ne faccia uso.

Immaginiamo di tornare indietro di qualche anno, a quando i Social Network ancora non esistevano e  non eravamo costantemente accompagnati dai nostri smartphone. Eravamo più liberi? In un certo senso sì, ma bisogna riconoscere che la tecnologia ha avuto e sta avendo tutt’ora un ruolo determinante nel semplificare notevolmente la nostra vita.

Lo rileva un articolo dell’Universita’ di Cincinnati, pubblicato sulla rivista Nature Human Behaviour.

La tecnologia è solo un mezzo, che possiamo usare più o meno smodatamente, ma a differenza delle credenze, non ci rende più stupidi. Tutt’altro.

Vediamo insieme lo studio che dimostra questa teoria.

LEGGI ANCHE: Microsoft lancia la Green Software Foundation, per unire tecnologia e sostenibilità

La tecnologia usata nella vita di tutti i giorni ci rende più felici e intelligenti

In cosa ci ha resi più liberi? – MeteoWeek.com

Nonostante i titoli – afferma il professor Anthony Chemero, co-autore dell’articolo – non ci sono prove scientifiche che dimostrino che gli smartphone e la tecnologia digitale danneggino le nostre capacità cognitive biologiche“.

Nel documento, Chemero e i colleghi della Rotman School of Management dell’Università di Toronto espongono l‘evoluzione dell’era digitale, spiegando come la tecnologia intelligente integri il pensiero, aiutandoci così ad eccellere.

Quello che gli smartphone e la tecnologia digitale sembrano fare è cambiare il modo in cui utilizziamo le nostre capacità cognitive” specifica l’esperto, aggiungendo che “questi cambiamenti sono in realtà benefici”.

Pensiamo per un attimo a tutte quelle attività che oggi possiamo compiere con un semplice click, ad esempio possiamo pagare le bollette utilizzando l’home banking, le carte di credito e i nostri conti online.

Possiamo fare acquisti online in tutta sicurezza, sia di servizi che di oggetti di ogni dimensione e provenienti da ogni parte del globo, grazie a siti come eBay.

Un altro esempio? Lo smartphone conosce la strada per lo stadio in modo che si non debba consultare una mappa cartacea o chiedere indicazioni, il che ‘libera’ energia cerebrale per pensare ad altro. Lo stesso vale in un ambiente professionale. “Non risolviamo complessi problemi matematici con carta e penna o memorizziamo numeri di telefono nel 2021″, rileva Chemero.

Inoltre, la tecnologia intelligente aumenta le capacità decisionali in situazioni difficili da risolvere da soli.

Specie in una città dove non siamo mai stati, la tecnologia GPS sui telefonini non solo può aiutarci ad arrivare in un luogo prestabilito, ma ci consente di scegliere un percorso in base alle condizioni del traffico”. “Il risultato -conclude Chemero – è che, integrati dalla tecnologia, siamo effettivamente in grado di svolgere compiti molto più complessi di quanto potremmo unicamente con le nostre capacità biologiche”.

LEGGI ANCHE: La borraccia che sanifica l’acqua con una tecnologia efficiente e portatile

Quanto ci semplifica la vita, la tecnologia?

I pro e i contro della tecnologia nella vita di tutti i giorni – MeteoWeek.com

Abbiamo accesso, grazie ad Internet, ad una fonte pressoché inesauribile di informazioni e possiamo creare reti sociali e amicizie con persone che non abbiamo mai neanche visto.

Qualche anno  Google ha avviato un nuovo progetto che permetterà agli utenti americani di ordinare il pranzo direttamente dal motore di ricerca senza nemmeno muoversi da casa.

I detrattori della tecnologia sostengono che questa abbia portato il soggetto all’isolamento sociale.

Altri ancora pensano che i Social abbiano fatto sopire lo spirito romantico.

Come mandare fiori in giornata, un biglietto carino, un regale. Tutto online.

Non ci sono dubbi, i benefici derivanti da un uso appropriato della tecnologia sono molteplici.

Per non parlare della tecnologia in campo medico: l’emergere di nuove tecnologie dirompenti, sia sul fronte dei farmaci che dei dati, sta portando alla nascita di nuovi approcci per gestire le malattie, portando a cure più efficaci con costi più efficienti.

L’attuale crisi sanitaria (covid-19 e annessi) ha acceso i riflettori sull’importanza di queste nuove tecnologie. Tuttavia, è la rapidità del cambiamento nel settore il motivo più attraente per cui gli investitori dovrebbero considerare questo comparto.