Call of Duty Warzone, nuovo update: corretto il bug della porta killer

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:27

Con un nuovo aggiornamento, Activision ha provveduto alla correzione di una serie di problematiche su Call of Duty Warzone, come il bug della porta killer: ecco di cosa si trattava

warzone porta killer
La (ex) porta killer di Call of Duty: Warzone – MeteoWeek.com

Da qualche giorno, impazzava sui social e i forum di Call of Duty un curiosissimo bug, introdotto involontariamente con l’arrivo della Stagione 4 su Warzone e Black Ops Cold War. Si tratta – o ormai si trattava – di un bug che aggiungeva al già pericoloso mondo di gioco un ulteriore nemico da evitare ad ogni costo: la porta killer. E non è una definizione ironica o audace, perché andandoci addosso qualsiasi giocatore moriva all’istante. Essa si trova esattamente nella zona della miniera salina di Verdansk, come visibile nel video sottostante.

Data la grande mole di segnalazioni ricevute, Activision e e Raven Software hanno quindi rilasciato un nuovo aggiornamento per Call of Duty: Warzone, che risolve il suddetto bug e altre problematiche di diverso genere. Ora, come riportato da Video Game Chronicles, la porta non uccide più le persone funzionando proprio come previsto, e risulta semplicemente chiusa.

LEGGI ANCHE: Il prossimo Call of Duty sarà ambientato di nuovo nella WWII?

Nuovo update di Call of Duty: Warzone, gli altri fix principali

Oltre alla porta killer, la patch correttiva di Call of Duty: Warzone e Black Ops Cold War agisce anche nel depotenziare una delle armi ritenute più forti dai giocatori, ovvero l’MG 82. Esso, introdotto proprio con la quarta stagione, è stato reputato troppo potente anche dagli sviluppatori: nonostante ciò continuerà ad essere una delle migliori opzioni disponibili.

warzone porta killer
La MG 82, sottoposta ad un depotenziamento con l’ultimo update di Warzone – MeteoWeek.com

La semplice motivazione che ha portato a questa correzione è stata spiegata dal direttore creativo di Raven Software, Amos Hodge: “Grazie ai dati sugli utilizzi degli equipaggiamenti, sappiamo quanti giocatori stanno usando ogni arma e vediamo cosa i giocatori decidono di equipaggiare più volte. Una volta raccolti i dati, quando notiamo che una certa percentuale di giocatori utilizzano le stesse armi, allora riteniamo che ci sia qualcosa fuori controllo che va sistemato”. Per questo, verrà tenuta d’occhio anche la Nail Gun, in quanto ritenuta un’arma dotata di una velocità di sparo eccessivamente elevata rispetto alle altre.

LEGGI ANCHE: Call of Duty Warzone contro Fortnite: qual è il più giocato tra i due battle royale?

Inoltre, l’update ha risolto ulteriori errori che potevano causare crash o riavvii del gioco, oltre a problemi che potevano verificarsi nel caso si stesse usufruendo di un battle pass regalato dai nostri amici. La patch di Warzone è già disponibile per il download su tutte le piattaforme.