Il prossimo Call of Duty sarà ambientato di nuovo nella WWII?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Una serie di rumors apparsi in Rete avrebbe confermato quale sarà il prossimo Call of Duty: potrebbe chiamarsi WWII Vanguard e potrebbe essere ambientato in una Seconda Guerra Mondiale mai terminata, tematica ucronistica che finora il franchise non ha mai toccato. Un’altra fonte suggerisce invece il contrario: il setting sarebbe la “classica” WWII come la conosciamo

call of duty
Il prossimo Call of Duty ci vedrà impegnati nuovamente nei fronti della Seconda Guerra Mondiale? – MeteoWeek.com

I due recenti capitoli di Call of Duty, ossia Modern Warfare e Black Ops: Cold War, sviluppati rispettivamente da Infinity Ward e Treyarch, hanno registrato un enorme successo e hanno fatto incassare al franchise cifre record. Alla grande qualità di gameplay e agli ottimi comparti multiplayer inseriti nei titoli va aggiunto un elemento in comune fondamentale che li lega, ossia Call of Duty Warzone, il secondo battle royale nella storia del franchise dopo Blackout su Black Ops 4.

Negli ultimi due anni, quindi, sono in realtà tre i titoli a marchio CoD che hanno potuto godere di un successo trepitoso. Ma come da tradizione il publisher della serie videoludica Activision avrebbe già messo in cantiere il prossimo capitolo in rapida sequenza dopo le due recenti uscite, e potrebbe sancire il ritorno nella Seconda Guerra Mondiale sotto una prospettiva parecchio differente.

Leggi anche: Call of Duty Modern Warfare segna incassi da record nel 2020

Call of Duty WWII Vanguard: una Seconda Guerra Mondiale mai terminata?

Negli ultimi giorni si sono inseguiti alcuni rumors che secondo alcuni provengono da fonti affidabili, le quali affermano che il prossimo capitolo sarà Call of Duty WWII Vanguard, o comunque soltanto Vanguard: secondo le fonti ad oggi rappresenterebbe soltanto un nome in codice per l’ipotetico videogioco.

I giocatori di lunga data della serie di FPS ricorderanno senz’altro i capitoli ambientati nella Seconda Guerra Mondiale, ampiamente affrontata anche da altri competitor come Battlefield o Medal of Honor. L’ultima iterazione di Activision in materia di Seconda Guerra Mondiale è recente: si tratta di CoD WWII, sviluppato da Sledgehammer e pubblicato nel 2017, gioco che non riscontrò il successo sperato.

Le fonti a capo dei rumors apparsi in Rete affermano che lo sviluppatore sarà proprio Sledgehammer, e al momento sembra essere un elemento in comune confermato.

call of duty
Call of Duty WWII è l’ultimo capitolo della serie ambientato nella Seconda Guerra Mondiale. – MeteoWeek.com

La tematica: una WWII “classica” oppure reimmaginata come mai terminata?

I rumors apparsi in rete provengono da due diverse fonti: i leaker Modern Warzone e la testata Eurogamer.

Secondo Modern Warzone la tematica affrontata dall’ipotetico Vanguard sarebbe per l’appunto ancora una volta la Seconda Guerra Mondiale, sotto però una prospettiva diversa, ossia quella di un conflitto proseguito oltre il 1945: una visione ucronistica, che immagina sviluppi alternativi di un evento storico. Qualcosa di simile si è già potuto vedere con la serie Wolfenstein, che ha reimmaginato un mondo dominato dai nazisti vincitori della WWII.

Eurogamer al contrario avrebbe ricevuto conferma, a sua volta da fonti anonime, che la tematica sarebbe una Seconda Guerra Mondiale “tradizionale”, senza alcuna reimmaginazione.

Leggi anche: Call of Duty Warzone: “muoiono” anche i cheater, 60.000 ban in un giorno

Al momento non si sa quale delle due fonti possa essere ritenuta la più affidabile, e rimandiamo qualsiasi aspettativa a conferme ufficiali nei prossimi mesi.